Polizza di invalidità temporanea e permanente, ecco quando scatta il risarcimento

A
A
A
di Marco Muffato 24 Marzo 2015 | 09:05

Se si verifica una invalidità permanente si viene risarciti anche per quella temporanea con un duplice pagamento? La risposta è negativa, si ottiene il pagamento solo nel primo caso e dopo che è cessato il danno transitorio

DOMANDA. Ho stipulato una polizza per invalidità temporanea e anche permanente, ma non mi è chiaro se nel malaugurato verificarsi del secondo caso verrei pagato due volte, per la parte temporanea prima e per quella definitiva poi. Mi chiarite cosa succede in concreto?
F.D., Pescara

RISPOSTA. I due concetti sono diversi e non possono presentarsi nel medesimo caso dando luogo a un duplice pagamento. Il risarcimento del danno permanente, infatti, è previsto solo dopo che è cessato quello temporaneo. L'invalidità permanente non è risarcita nemmeno in caso di morte, perché manca il presupposto per cui l’organismo abbia riacquistato il suo equilibrio, sebbene alterato. Ciò accade perché la nozione medico-legale di invalidità permanente prevede che la malattia sia in un modo o in un altro cessata, e che vi sia un consolidato stato di menomazione divenuto stabile e irremissibile. Prima della cessazione della malattia, quindi, non può esistere alcuna invalidità permanente.

Sportello Credito, Risparmio & Assicurazioni è una rubrica riservata alle domande dei lettori in materia di investimenti finanziari, servizi bancari e assicurativi. Le domande vanno inoltrate al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche fallite, il fondo di garanzia non paga il depositante che ha ricevuto interessi troppo alti

Ti hanno lasciato un’eredità? Per saperlo consulta il Registro dei testamenti

La fiscalità di chi opera in strumenti finanziari su un conto titoli all’estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X