Redditometro, a cosa servono le lettere che sta spedendo l’Agenzia delle Entrate

A
A
A
di Redazione 13 Giugno 2013 | 07:51

È lo stesso direttore Attilio Befera a spiegare nella missiva che l’obiettivo è far luce sulle spese "apparentemente non compatibili con i redditi dichiarati"

IL NUOVO REDDITOMETRO – Dopo l'entrata in vigore del nuovo redditometro, l'Agenzia delle Entrate sta inviando a migliaia di contribuenti una lettera con l'invito a verificare la compatibilità di alcune voci di spesa con quanto dichiarato per l'anno 2011. È il direttore Attilio Befera a spiegare nella missiva, a cui è stato allegato un prospetto con tutte le spese tramite cui il contribuente potrà verificare l'eventuale incompatibilità, che l’obiettivo è quello di far luce su quelle giudicate "apparentemente non compatibili con i redditi dichiarati".

LE AZIONI DI CONTROLLO – Lo stesso Befera recentemente ha dichiarato che nel 2012 "le riscossioni complessive derivanti dall’attività di accertamento e controllo" hanno permesso di incassare "12,5 miliardi di euro", a fronte dei "10 miliardi che erano stati preventivati. Questo risultato", ha aggiunto, "è in linea con quello dell'anno precedente e ha fatto registrare una crescita costante fino al 2011. Elemento di grande rilievo, se lo si contestualizza nel periodo difficile che il Paese sta attraversando negli ultimi anni".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

LIBRARY | Tasse: cos’è la Tasi, chi la paga e perché

Sulle famiglie un carico fiscale annuo di 15.330 euro

Canone Rai, c’è tempo fino al 31 luglio per il versamento o per l’esonero

NEWSLETTER
Iscriviti
X