Crescono ancora le cessioni del quinto dello stipendio

A
A
A
di Redazione 30 Novembre 2012 | 10:06

Ad ottobre 2012 sono state quasi il 20% dei prestiti richiesti. L’indagine è stata condotta dal broker online Prestiti.it, in collaborazione con Facile.it
 


L’INDAGINE – Se ottenere un prestiti è sempre più difficile, soprattutto quando non si ha una storia creditizia immacolata, per un numero crescente di italiani l’unica soluzione sembra essere ridursi volontariamente stipendio o pensione: secondo il broker online Prestiti.it che, in collaborazione con Facile.it, ha preso in esame oltre 2mila casi, nell’ultimo semestre (periodo maggio-ottobre) le richieste di cessione del quinto sono cresciute di oltre tre punti percentuali rispetto a quello precedente, arrivando a rappresentare il 19,8% dei finanziamenti richiesti nel nostro Paese.

QUALCHE CIFRA – I dipendenti pubblici e statali ormai rappresentano sommati solo il 23% dei richiedenti, mentre oltre la metà (58%) sono impiegati in aziende private ed addirittura il 14% sono pensionati. Ad ottobre chi ha richiesto una cessione del quinto voleva ottenere mediamente 18.500 euro, all’atto della richiesta aveva 43 anni e intendeva restituire il finanziamento in sei anni. Come spesso avviene per il credito al consumo in Italia, la maggioranza dei richiedenti è di sesso maschile: nel caso della cessione del quinto gli uomini sono il 72% di chi vuole sottoscriverla. Ai vertici della classifica degli importi richiesti con la formula della cessione del quinto sono la Puglia (24mila euro), la Sicilia (22mila euro) e la Calabria (21.900 euro).
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti