Manipolazione indici: multe per le grandi banche d’investimento

A
A
A
Private di Private14 luglio 2017 | 08:44

Dopo Barclays, Bank of America, Goldman Sachs, J.P. Morgan, Citigroup, Rb e Deutsche Bank tocca a Ubs. La banca elvetica ha accettato di pagare 14 milioni di dollari per chiudere il contenzioso con le autorità americane che accusavano l’istituto di aver manipolato l’indice Isdafix usato per elaborare un prezzo alle transazioni swap, mutui commerciali e debiti strutturati.

Ubs ha negato di aver commesso tale violazione, ma comunque ha preferito chiudere la questione, così come avevano fatto gli altri grandi istituti nei mesi scorsi. Quattro gruppi devono ancora raggiungere un accordo: si tratta di Bnp Paribas, Morgan Stanley, Wells Fargo e Nomura.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Lo spauracchio di una patrimoniale a sorpresa

Gestione della liquidità, quanto pesa il fisco

Consulenza fiscale, la nuova era digitale

Consulenza fiscale, analisi delle entrate a gennaio

Professionisti e fisco: la partita Iva è un salasso

Esma, gli echi della nuova fiscalità Usa preoccupano l’Europa

Dossier fiscale Bitcoin – La questione del riciclaggio

Dossier fiscale Bitcoin – I riferimenti del regime fiscale

Dossier fiscale Bitcoin – Introduzione

Consulenza fiscale: partecipazioni qualificate e non, il dilemma dei dividendi esteri

Arriva la mini voluntary. Ecco quanto costa e a chi si rivolge

Caos Spesometro, il termine slitta al 5 ottobre

Fatture, termine prorogato al 28 settembre

Voluntary, più tempo per mettersi in regola

Istat: nel primo trimestre dell’anno la pressione fiscale è aumentata

Fisco e calcio, un rapporto complicato

Anti-evasione: arriva la stretta

Ocse lima previsioni crescita italiana nel 2017, stangata di fine anno più probabile?

Trump presenta la sua riforma fiscale, sparisce la tassa sulle importazioni

Voluntary bis, ecco il format della relazione di accompagnamento

Istat: nel 2015 Pil a +0,7%, pressione fiscale resta ferma al 43,4%

Osborne: tagliare le tasse alle imprese per limitare la fuga post-Brexit

Fisco: continua a gennaio la crescita delle entrate erariali

Julius Baer trova l’accordo di massima col fisco Usa

Credit Agricole paga 99,2 milioni di dollari al fisco Usa

La corsa delle entrate fiscali italiane prosegue a ottobre

Via l’Imu sulla prima casa? Ne beneficierà chi vive in un castello

L’immobiliare ha dato una mano all’economia italiana

Voluntary disclosure, nessuna esclusione del quadro Rw

Fisco: ratificati gli accordi con Svizzera, Monaco, Vaticano e Liechtenstein

Voluntary disclosure, le tasse vengono dimezzate

Il mattone riparte, l’Ance chiede riduzione pressione fiscale

Fisco, la Svizzera si accorda anche con l’Ue sullo scambio di informazioni

Ti può anche interessare

Mediobanca, la sfida del private banking

La crescita nel private banking è uno dei punti focali del piano di sviluppo messo a punto dal gr ...

Voluntary disclosure: proroga in arrivo

Tra gli addetti ai lavori è una convinzione diffusa: presto arriverà la proroga dei termini per ad ...

I finalisti dei Private Banking Awards: categoria Innovazione nella Customer Experience

Si alza il velo sui finalisti dei Private Banking Awards, che verranno assegnati il 22 novembre pro ...