Private equity a vele spiegate

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio4 luglio 2019 | 08:29

Le tensioni geopolitiche a livello internazionale, l’instabilità politica italiana e la crescita economica al rilento. Nonostante un contesto di fondo non propriamente favorevole, il private equity italiano procede a vele spiegate.

Uno studio realizzato dallo studio legale Gatti Pavesi Bianchi in collaborazione con Unquote, dopo le 149 operazioni del 2018 (record per la Penisola), il primo semestre di quest’anno ha registrato 70 operazioni.

Un fattore determinante nell’incremento delle operazioni è rappresentato dal passaggio generazionale innescato dall’uscita di scena dei capostipiti delle grandi famiglie imprenditoriali che dopo la guerra hanno trasformato le loro aziende in vere e proprie dinastie commerciali.

“Il cambiamento demografico all’interno delle imprese familiari in Italia ha creato la necessità non solo di una nuova leadership, ma anche di investitori che possano aiutarle a proteggere i loro lasciti e a navigare nella globalizzazione e nella digitalizzazione”, commentato Gianni Martoglia, equity partner di Gatti Pavesi Bianchi. “La globalizzazione consente ai capi famiglia di diversificare le loro partecipazioni anche fuori dall’Italia come copertura in un periodo meno favorevole alle imprese nella politica del paese. In questo senso,  gli operatori di PE hanno dimostrato di essere partner ideali per soddisfare questi requisiti”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

UBP e Rothschild & Co, accordo nel private equity

Atlante fa rotta verso i De Agostini

BNP Paribas WM ha un nuovo capo dei business private

I fondi pensione spingono il private equity

Investimenti, il private equity non conosce crisi

Four partners punta sull’indipendenza

Il private equity archivia un 2018 da record

Ambienta, Safim; shopping tedesco

I motori del private equity

L’Italia piace meno al private equity

Doppio record per il private equity italiano

Il gigante del private equity punta sul mattone italiano

Centurion Global Fund, nuovo investimento per il private equity

Roberto Nicastro si racconta

Il private equity sfida il vento contrario

Corsa a tre per i ristoranti nippo-brasiliani

Warburg mette gli occhi su una controllata di Mps

Novità in casa Tikehau Capital

Compagnie assicurative nel mirino del private equity

I private equity puntano sull’Est Europa

Private equity ricoperti d’oro, ma i rendimenti deludono

Addio a uno dei pionieri nella gestione di fondi di private equity

Il private equity mette la retro

Polizze, l’avanzata del private equity

A caccia di prede alternative

A caccia di alternativi

Bonomi punta sull’illuminazione di alta gamma

Ritorni a doppia cifra per il private equity in Italia

La nuova Clessidra si rimette in moto

Bonomi punta sul cacao

Apax sceglie l’Italia

Private equity, 5 anni con il turbo

Private equity, adesso la leva fa paura

Ti può anche interessare

BNP Paribas WM ha un nuovo capo dei business private

L'ingresso di Richard Clarke-Jervoise conferma l'interesse crescente dei big della finanza per gli ...

Bper, doppio ingaggio nel wealth management

Due gestori di portafoglio di lunga esperienza entrano nel gruppo emiliano ...

Grandi patrimoni, ecco tutti i Paperoni under 30

Nella classifica di Forbes le celebrity in grado di guadagnare centinaia di migliaia di dollari ...