I cf “eccellenza” italiana come vino e design

A
A
A

Presentata a Milano dal vice presidente Conti Nibali e dal d.g. Capobianco la nuova campagna di comunicazione dell’Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari.

Marco Muffato di Marco Muffato7 aprile 2017 | 16:09

L’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari – OCF ha presentato oggi in conferenza stampa a Milano la nuova campagna di comunicazione.  Il vice presidente Elio Conti Nibali ha sottolineato che obiettivo della campagna è “porre in risalto il valore della consulenza finanziaria: è necessario riconoscere il ruolo dei professionisti del risparmio, i consulenti finanziari, iscritti a OCF, l’Organismo che verifica, attesta e monitora i requisiti professionali e di onorabilità dei suoi iscritti”. Immagini, testi, video e spot radiofonici sono stati ideati accostando metaforicamente il valore dell’attività del consulente finanziario alla rinomata maestria e cura italiana in diversi settori e ambiti di impiego.

La figura del consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede rappresenta un’esperienza di successo tipicamente italiana che è stata anche di stimolo e ispirazione per il legislatore europeo.

Partendo da queste premesse e giocando su un parallelismo con l’abilità e l’esperienza italiana negli altri mercati, comunemente riconosciuta e certificata da marchi noti a livello internazionale, è stata sviluppata la nuova campagna di comunicazione curata dall’OCF e lanciata nella conferenza stampa odierna. Nell’annuncio e nell’immagine è proposto l’accostamento del valore della figura professionale del consulente finanziario, esperta, competente, affidabile ed attestata, a quella di altre rinomate maestrie italiane (nel design, nel vino, nella lavorazione della pelle)
Nella rappresentazione grafica l’etichetta, che solitamente indica la provenienza e la realizzazione dei prodotti, riporta in breve le peculiarità del consulente finanziario e la sua iscrizione all’albo pubblico gestito dall’OCF, a conferma della sua necessaria qualifica professionale soprattutto in ragione della delicata attività che svolge. Il claim ripetuto nelle diverse varianti della campagna è rivolto direttamente al pubblico di cittadini-risparmiatori che ancora oggi non sono seguiti da un consulente finanziario e a chi rischiosamente si affida al fai-da-te: decidere di essere affiancato nelle proprie scelte di investimento e gestione del risparmio da un professionista qualificato “é il migliore investimento possibile”. Gli annunci della campagna istituzionale sono declinati in vari formati pubblicitari, dallo spot radiofonico al video, e diramati attraverso diversi mezzi di informazione: dalle testate nazionali generaliste a quelle specializzate in ambito economico e finanziario, dai quotidiani e media online ai social network più professionali.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Scf e consulenti autonomi, il nodo della rappresentatività

Esame per l’albo dei cf, la scadenza per la prova di Milano

Consulenti, esame light per i commercialisti

Ti può anche interessare

All’ITForum 2017 una conferenza sull’innovazione e i prestiti digitali

Moderata da Marco Barlassina (iFinance) vedrà la presenza di diversi manager impegnati nel digital ...

Mps, terminata l’ispezione della Bce

La banca toscana ha comunicato che ha febbraio si sono conclusi i controlli degli ispettori inviati ...

“Voluntary 2” a rischio di flop

Mancano 2 mesi alla chiusura della norna per il rientro di capitali, Ma le adesioni scarseggiano. E ...