I cf “eccellenza” italiana come vino e design

A
A
A

Presentata a Milano dal vice presidente Conti Nibali e dal d.g. Capobianco la nuova campagna di comunicazione dell’Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari.

Marco Muffato di Marco Muffato7 aprile 2017 | 16:09

L’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari – OCF ha presentato oggi in conferenza stampa a Milano la nuova campagna di comunicazione.  Il vice presidente Elio Conti Nibali ha sottolineato che obiettivo della campagna è “porre in risalto il valore della consulenza finanziaria: è necessario riconoscere il ruolo dei professionisti del risparmio, i consulenti finanziari, iscritti a OCF, l’Organismo che verifica, attesta e monitora i requisiti professionali e di onorabilità dei suoi iscritti”. Immagini, testi, video e spot radiofonici sono stati ideati accostando metaforicamente il valore dell’attività del consulente finanziario alla rinomata maestria e cura italiana in diversi settori e ambiti di impiego.

La figura del consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede rappresenta un’esperienza di successo tipicamente italiana che è stata anche di stimolo e ispirazione per il legislatore europeo.

Partendo da queste premesse e giocando su un parallelismo con l’abilità e l’esperienza italiana negli altri mercati, comunemente riconosciuta e certificata da marchi noti a livello internazionale, è stata sviluppata la nuova campagna di comunicazione curata dall’OCF e lanciata nella conferenza stampa odierna. Nell’annuncio e nell’immagine è proposto l’accostamento del valore della figura professionale del consulente finanziario, esperta, competente, affidabile ed attestata, a quella di altre rinomate maestrie italiane (nel design, nel vino, nella lavorazione della pelle)
Nella rappresentazione grafica l’etichetta, che solitamente indica la provenienza e la realizzazione dei prodotti, riporta in breve le peculiarità del consulente finanziario e la sua iscrizione all’albo pubblico gestito dall’OCF, a conferma della sua necessaria qualifica professionale soprattutto in ragione della delicata attività che svolge. Il claim ripetuto nelle diverse varianti della campagna è rivolto direttamente al pubblico di cittadini-risparmiatori che ancora oggi non sono seguiti da un consulente finanziario e a chi rischiosamente si affida al fai-da-te: decidere di essere affiancato nelle proprie scelte di investimento e gestione del risparmio da un professionista qualificato “é il migliore investimento possibile”. Gli annunci della campagna istituzionale sono declinati in vari formati pubblicitari, dallo spot radiofonico al video, e diramati attraverso diversi mezzi di informazione: dalle testate nazionali generaliste a quelle specializzate in ambito economico e finanziario, dai quotidiani e media online ai social network più professionali.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Tempi brevi per la pre-iscrizione di autonomi e Scf

Marucci (Federpromm) a Bufi (Anasf): “Di che cosa hai paura?”

Scf e consulenti autonomi, il nodo della rappresentatività

Ti può anche interessare

Imprese, risparmio e Pir: se ne parla sul canale di Banca Mediolanum

Nella trasmissione Mercati che fare, è stato ospite Giuliano Noci, prorettore Politecnico di Milan ...

Banca Mediolanum, cambio di listino a Piazza Affari

Il titolo della società uscirà dal Ftse Mib ed entrerà nel tse Italia Mid-Cap. Doris: “Cambiame ...

Fineco Asset Management, pronti via

La società di investimento di diritto irlandese, interamente partecipata dalla banca, ha ricevuto d ...