Rbs, i costi legati a Coutts mandano in rosso il private banking

A
A
A

Il business di private banking di Rbs ha virato in rosso a seguito del progressivo aumento dei costi del contezioso relativo alla divisione Coutts, sospettata di aiuto all’evasione fiscale

di Diana Bin31 luglio 2015 | 08:42

PRIVATE BANKING IN ROSSO – Il business di private banking di Rbs ha virato in rosso a seguito del progressivo aumento dei costi del contezioso relativo alla divisione Coutts, sotto indagine perché sospettata di aver aiutato i clienti a evadere il Fisco. A marzo 2015 il colosso inglese ha ceduto Coutts alla svizzera Union Bancaire Privée (qui la notizia).

-50 MILIONI DI STERLINE – È quanto riporta Citywire UK spiegando che, secondo un documento di Rbs, il business di private banking ha registrato una perdita di 50 milioni di sterline nel secondo trimestre del 2015 contro l’utile di 145 milioni di un anno prima. Gli asset under manageent della divisione sono scesi invece di 1,6 miliardi di sterline in 12 mesi attestandosi a 27,1 miliardi, un calo che il gruppo ha attribuito all’impatto negativo della crisi greca. 


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca Generali, piattaforma su misura con Bnp Paribas

Banca Generali lancia una nuova iniziativa con Bnp Paribas. ...

Banca Mediolanum, fondi col vento in poppa

Nel mese di agosto il gruppo guidato da Massimo Doris ha registrato una raccolta netta positiva di 4 ...

Falsi rendiconti e distrazione di somme dei clienti, sospeso ex B.Mediolanum

Il professionista avrebbe acquisito somme di pertinenza dei clienti contro la loro volontà, consegn ...