Tofanelli (Assoreti e Ocf): “Il 30 bis? Vigilanza più difficile ma nei tempi giusti”

A
A
A

Il segretario generale di Assoreti e vice presidente Ocf commenta l’introduzione dell’articolo 30 bis e le conseguenze possibili sulla piena operatività dell’Albo, per le implicazioni di Vigilanza sui cf autonomi e le Scf connesse al nuovo testo di legge.

Marco Muffato di Marco Muffato28 agosto 2017 | 11:28

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle modifiche al Testo unico della finanza (Tuf) e con l’introduzione per certi versi inattesa dell’articolo 30 bis, disciplinante l’offerta fuori sede di consulenti autonomi e Scf, fa discutere gli addetti ai lavori. A Marco Tofanelli (nella foto), segretario generale di Assoreti e vice presidente di Ocf, Bluerating.com ha chiesto se l’introduzione dell’articolo 30 bis, che sancisce la possibilità di offrire il servizio di consulenza finanziaria fuori sede anche ai soggetti che operano su base indipendente (consulenti autonomi e Scf), può comportare dei ritardi nella piena operatività dell’Albo a causa dei più gravosi impegni di Vigilanza determinati dal 30 bis. “Ferme restando le difficoltà oggettive, individuate e condivise a più livelli istituzionali, di una Vigilanza che per la prima volta dovrà svolgersi nei confronti di persone fisiche che operano in proprio, stiamo lavorando da tempo”, ha dichiarato Tofanelli, “per mitigare i rischi relativi e, con l’attiva partecipazione delle categorie interessate, abbiamo individuato indicatori di anomalia utili a una vigilanza preventiva che contiamo di affinare e implementare nei tempi giusti”.

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, agosto da record per la raccolta

Reti, fondi e polizze trainano la raccolta

Reti, il patrimonio sfiora i 500 miliardi

Reti, raccolta positiva ma in frenata

Reti, raccolta boom grazie a fondi e polizze

Regole Esma, la classificazione della clientela è il tallone d’Achille

Assoreti, fondi e polizze trainano la raccolta di aprile

Colafrancesco (Assoreti): “Puntiamo sulla relazione professionale”

Senatore Marino: vi spiego la cabina di regia sull’educazione finanziaria

Reti, nuovo record per il patrimonio

Consulenti, Mifid 2 al meeting dei big boss

Fideuram ISPB frantuma ogni record: 1,5 mld di gestito a marzo

Assoreti: raccolta sprint a marzo grazie al gestito

Consulenti, grande meeting dei big boss

Assoreti, la raccolta dei cf accelera a febbraio

Assoreti: confermato Colafrancesco, Doris e Foti vicepresidenti

Colafrancesco (Assoreti): “Il cf, una professione attraente per i giovani”

Tofanelli (Assoreti): “Universitari necessari per il futuro dei cf”

Reti, parte bene il 2017. Raccolta di 2,3 miliardi a gennaio

Reti, altro record per il patrimonio

Reti, ottima la raccolta nel 2016 ma non batte il record

Assoreti, frena la raccolta a novembre

Assoreti, cinque borse di studio a Tor Vergata

Fideuram leader di ottobre, Banca Generali a tavoletta nel gestito

Assoreti, nuovo record per il patrimonio

Assoreti punta sulla formazione e assegna le borse di studio

B. Generali guida il ranking FinecoBank domina nel gestito

Assoreti, un miliardo in meno

Il gestito ruggisce anche ad agosto

B. Generali leader nel gestito Fideuram ISPB prima in amministrato

Fideuram ISPB a tutto amministrato, B. Generali sfonda nel gestito

Assoreti, raccolta stabile a maggio

Tris d’assi per Assoreti

Ti può anche interessare

Mediolanum, tornano gli appuntamenti della Corporate University

Si comincia con il ciclo "Centodieci è Ispirazione", dedicato al tema dell'ottimismo con il coinvol ...

Widiba, prima riunione per il nuovo cda

Andrea Cardamone è stato confermato amministratore delegato, Marco Morelli è il nuovo presidente. ...

Banca del Piemonte lancia Target

La nuova gestione patrimoniale investe unicamente in prodotti “liquid alternative”. ...