Salgono ancora gli Etf sulle materie prime

A
A
A

Giornata tra alti e bassi per le principali piazze europee che chiudono tutte a ridosso dello zero. Bene invece gli USA che chiudono in territorio ampiamente positivo. Tra gli Etf bene le materie prime, mentre perdono ancora i titoli finanziari

di Andrea Zona30 luglio 2008 | 09:13

La seduta del 29 luglio si è chiusa positivamente per gli Etf che investono in mercati emergenti e materie prime.

Il migliore Etf è stato l’iShares MSCI Turkey (+6,77%). L’Etf della casa statunitense Barclays Global Fund Advisors ha una commissione di gestione annua dello 0,32% e investe in titoli ad alta capitalizzazione della borsa turca.

Tra i mercati emergenti bene anche il Lyxor Etf MSCI Thailand (+2,28%), il Lyxor Etf MSCI Malaysia (+1,7%) e il DB X-T. MSCI EM Latam TRN Index (+1,04%).

Buone performance anche per gli Etf che investono in materie prime che per la seconda seduta consecutiva chiudono in positivo. Tra i migliori infatti si piazzano l’iShares DJ STOXX 600 Basic Resources Swap (+4,92%), il Lyxor Etf DJ Stoxx 600 Basic Resources (+3,05%) e il DB X-T. DJ Stoxx 600 Basic Resources (+2,14%).

Male invece i finanziari con il DB X-T. DJ Stoxx 600 Banks (-2,83%), seguito dal Lyxor Etf DJ Stoxx 600 Insurance (-2,45%), Lyxor Etf DJ Stoxx 600 Banks (-2,02%) e dal DB X-T. DJ Stoxx 600 Insurance (-1,72%).

Sul fronte degli Exchange Traded Commodities (ETC), rialzi per coloniali e metalli preziosi (escluso l’oro).

La performance migliore è stata realizzata dall’Etfs Cotton (+2,24%). Il rialzo del cotone è dovuto alle previsioni meteo che danno un clima caldo e secco per la zona del West Texas.

Tra i coloniali bene anche lo zucchero (+1,25%) che nonostante la debolezza dei prezzi degli energetici chiude a sorpresa in rialzo.

Tra i metalli preziosi salgono il platino (+0,96%), il palladio (+0,74%) e l’argento (+0,52%).

Male invece energetici e oro. Tra gli energetici male l’ Etfs Forward Energy DJ-AIGCI-F3 (-3,13%), con l’Etfs Forward Petroleum DJ-AIGCI-F3 (-2,17%) e con l’Etfs Brent Oil (-1,33%).

Male anche l’oro con l’Etfs Ph. Gold (-0,87%), pressato dal rafforzamento del dollaro.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Ossiam si rafforza con Celeste

Il manager ricoprirà il ruolo di sales director e responsabile dell’Esg Business Development. ...

Vontobel: a Wall Street si è interrotto l’idillio delle Borse

Inflazione e tassi alimentano le vendite su S&P 500, spiega l'Idea di Investimento della settima ...

Gli Etf sono un’arma di distruzione di massa?

Secondo uno studio riportato da zerohedge.com c'è il rischio di un'ondata di vendite sui prodotti d ...