Wall Street chiude in rialzo, in attesa del PIL

A
A
A

Seduta di ieri per gli indici americani con l’S&P 500 in rialzo dello 0,8% ed il Nasdaq Composite dello 0,87%. A dare slancio agli acquisti l’ottimo dato sugli ordini di beni durevoli che mitigano le preoccupazioni riguardo il futuro andamento dell’economia.

di Redazione28 agosto 2008 | 07:07

Prosegue il recupero del petrolio che, mantenendosi in area 119 dollari al barile in seguito ai timori legati alla tempesta tropicale “Gustavo” in arrivo sul Golfo del Messico, da sostegno ai titoli del comparto petrolifero.

Marcatissimo il balzo di Fannie Mae (+15,3%) e Freddie Mac (+19,7%).

Giornata positiva anche per l’indice Nikkei 225  che limita però i suoi progressi allo 0,12%.

Alle 9 il future sull’indice Eurostoxx 50 è in negativo dello 0,2%.

Mercati obbligazionari che si mantengono sui valori di chiusura di ieri con il bund future in area 114,50. Continuano inoltre gli allargamenti dei differenziali di rendimento fra la Germania e gli altri Paesi di Eurozona e l’aumento degli spreads sui corporate bonds.

Euro che si rafforza contro Euro a 1,48 mentre lo Yen è stabile a 161.

Sul fronte macro forte attesa per il dato sul Pil Usa del 2Q alle 14:30.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Agenda del 14 ottobre

Agenda del 6 ottobre

Agenda del 16 Ottobre

Ti può anche interessare

Kreuzkamp, (Deutsche AM) “Il bitcoin? Un’idea brillante ma dal futuro incerto”.

L’opinione del cief investment officer di Dutsche Asset Management sulle criptovalute ...

Intesa Sanpaolo: continua l’idilio del mercato con la banca guidata da Carlo Messina

INTESA SANPAOLO NEI TOP PICKS DI CREDIT SUISSE – Intesa Sanpaolo in evidenza a Piazza Affari, ...

Bim vola in borsa grazie a ipotesi cessione in tempi rapidi

BANCA INTERMOBILIARE A TUTTO GAS – Rimasta esclusa dal perimetro di attività che Intesa Sanpa ...