Sanatoria per le liti pendenti

A
A
A
Private di Private14 aprile 2017 | 08:14
Novità sul fronte fiscale. Il Governo ha dato il via libera alla sanatoria fiscale per le liti pendenti in ogni grado di giudizio o per atti impugnati davanti a Commissioni Tributarie e Corte di Cassazione. Potranno essere rottamati gli atti con ricorso contro le Entrate, depositato presso la Ctp entro fine 2016 e non ancora definitivo. Quanto agli importi da pagare, la definizione agevolata delle controversie tributarie terrà conto del solo atto impositivo, senza considerare l’esito di eventuali sentenze di primo e secondo grado. Questo significa rinunciare a potenziali sentenze favorevoli, con la contropartita di velocizzare i tempi del contenzioso pendente.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Arriva la mini voluntary. Ecco quanto costa e a chi si rivolge

Consulenti, istruzioni per l’uso sullo spesometro

Caos Spesometro, il termine slitta al 5 ottobre

Ti può anche interessare

Il fattore Melania

Il “fattore Melania” fa bene al turismo della Slovenia. ...

Pb Italia, un mercato in salute

Il private banking italiano gode di ottima salute. Anche se nell’ultimo anno la ricchezza delle fa ...

Anti-evasione: arriva la stretta

Il 1° luglio scatterà la rivoluzione dei controlli contro l’evasione fiscale. L’addio ...