Promotori Finanziari – La raccolta premia i fondi azionari esteri

A
A
A
di Marcella Persola 3 Giugno 2009 | 07:54
Azimut, Banca Mediolanum e Fideuram sono tra le regine della raccolta per il comparto fondi comuni. Anche i promotori finanziari intervistati da Anasf confessano che è tornato un certo interesse per i fondi azionari, ma non per quelli italiani…

Tornano in auge i fondi azionari. Così hanno espresso i promotori finanziari nel consueto Osservatorio mensile di Anasf. Alla domanda quali prodotti gli advisor hanno collocato maggiormente, il 43% ha risposto risparmio gestito. E in tale segmento il prodotto che è andato per la maggiore è stato proprio i fondi azionari (29%) seguito dai fondi bilanciati (18%).

Se raffrontiamo le risposte fornite dai promotori finanziari con i dati emessi da Assoreti relativi al mese di aprile emerge che i fondi comuni hanno raccolto 617,5 milioni di euro (come raccolta netta). Nel dettaglio tra i fondi comuni di diritto italiano sono gli obbligazionari a salire sul podio, in quanto hanno raccolto 34,6 milioni, seguiti dai bilanciati con 20,2 milioni e infine gli azionari con 6,3 milioni di raccolta netta. Per quanto riguarda invece le sicav estere sono gli azionari a primeggiare (222,4 milioni), seguiti dai flessibili (155,5 milioni) e gli obbligazionari (138,6 milioni). 

Se consideriamo sempre i dati Assoreti vediamo che a primeggiare nella raccolta netta di fondi è Azimut con 130,051 milioni seguita da Banca Mediolanum con 75,812 milioni; Banca Fideuram con 62,405 milioni e Mps Banca Personale con 53,494 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X