Credit Suisse vince premio come miglior wealth adviser

A
A
A
di Marco Mairate 10 Luglio 2009 | 09:10
Il gruppo elvetico è stato nominato miglior wealth advisor del mondo, e insignito del titolo di top investment bank.(Nella foto Walter Berchtold, CEO Credit Suisse Private Banking).

Fa il pieno di premi il Credit Suisse, seconda banca elvetica, premiata dalla rivista Euromoney come miglior consulente nella gestione di grandi fortune e come miglior investment bank del pianeta.

“La banca svizzera ha beneficato soprattutto della fuga di clienti da società rivali che hanno avuto problemi a livello di capogruppo” recita il comunicato di Euromoney. La frecciata ovviamente è diretta a UBS, un tempo primo wealth manager al mondo e ora sorpassata dall’abbinata Bank of America/Merrill Lynch.

A ricevere il premio, Walter Berchtold, numero uno del private banking per il gruppo svizzero, che a parlato di nuove assunzioni e indicazioni positive per il futuro. Altri premiati della serata sono state HSBC e Pictet.

Durante l’intero 2008, il Credit Suisse ha raccolto 42 miliardi di franchi svizzeri,  a cui si aggiungono 9  miliardi raccolti nel primo trimestre del 2009 periodo in cui sono stai assunti 50 nuovi advisor, la maggior parte dei quali finiti nel segmento degli HNWI.

Il gruppo si fregia di essere uno dei pionieri della strategia “one bank” ossia una perfetta integrazione tra l’attività di wealth advisor e investment bank. Due strutture che operano in sincrono per meglio assecondare le esigenze dei clienti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X