Opa Veneto Banca su Bim

A
A
A
di Redazione 6 Aprile 2010 | 14:30
Attraverso la fusione per incorporazione di CoFiTo, che controlla Bim detenendo il 52% del capitale, l’istituto Banca Intermobiliare entra a far parte di Veneto Banca Holding.

Bim, controllata di diritto da CoFiTo che ne detiene il 52% circa del capitale, entrerà a far parte del Gruppo Veneto Banca.

Gli accordi stipulati tra i soci di CoFiTo sanciscono infatti che Veneto Banca Holding acquisirà il controllo di Banca Intermobiliare mediante la fusione per incorporazione di CoFiTo in Veneto Banca Holding.
Veneto Banca Holding lancerà un’Opa obbligatoria sulle azioni Bim a 4,25 euro per azione in contanti, da effettuarsi indicativamente entro la fine del 2010. Successivamente all’Opa Pietro D’Aguì, che rimarrà Amministratore Delegato di Bim, acquisterà da Vbh il 10% del capitale della Intermobiliare. L’autonomia di Bim resta confermata, la sede ed attività di direzione mantenute a Torino.

Veneto Banca Holding intende mantenere le azioni di Banca Intermobiliare quotate sul mercato telematico azionario e, pertanto, qualora per effetto dell’offerta pubblica obbligatoria dovesse superare la quota del 90% del capitale sociale in Banca Intermobiliare procederà a ripristinare il flottante. Allo stato si ritiene che l’offerta pubblica obbligatoria possa effettuarsi entro la fine del 2010.

L’Amministratore Delegato del Gruppo Veneto Banca, Vincenzo Consoli, ha dichiarato: “Questa operazione ci permette di consolidare in modo definitivo la nostra fisionomia di gruppo bancario di rilievo nazionale; con la fusione per incorporazione di Cofito diverremo infatti la decima realtà bancaria italiana per masse amministrate. Il controllo di un gruppo come BIM ci darà inoltre l’opportunità di affinare e integrare l’ offerta bancaria tradizionale in settori ormai cruciali per la nostra attività, che comprendono non solo il private banking ma anche la consulenza finanziaria . La rete di Banca Intermobiliare, che opererà sul territorio in modo complementare alle filiali del nostro Gruppo, ci permetterà di ampliare la nostra sfera di attività in aree per noi di grande interesse”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bim, due ingressi di peso

Fineco, top entry da Banca Intermobiliare

Bim, Profilo, Consulia e Banor: si infiamma il risiko nel private banking

NEWSLETTER
Iscriviti
X