Profumo, Mps non ha un piano B per salvarsi

A
A
A
di Redazione 24 Luglio 2012 | 13:07
Il presidente della banca senese auspica un accordo con i sindacati, che hanno proclamato uno sciopero per l’intera giornata di venerdì…

NESSUNA ALTERNATIVA AL PIANO – Non c’è alternativa al piano industriale triennale di Mps: un suo fallimento metterebbe a repentaglio l’indipendenza della banca. A lanciare l’allarme è il presidente Alessandro Profumo, che ha rilasciato un’intervista al Financial Times a due giorni dallo sciopero proclamato dai sindacati per l’intera giornata di venerdì.

BRACCIA INCROCIATE VENERDI’ – I dipendenti protesteranno in particolare contro il taglio di 4.600 posti di lavoro previsto dal business plan presentato il mese scorso. “Sono fiducioso che troveremo un accordo con i sindacati perché altrimenti la banca non resterà indipendente e qualsiasi acquirente farebbe quello che stiamo facendo noi e anche di più, perché chiuderebbe la direzione generale a siena”, ha detto Profumo . “Sono fiducioso che capiranno che questo va fatto”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X