Mps, in Widiba anche la rete di promotori finanziari

A
A
A
di Daniel Settembre 25 Agosto 2014 | 07:47
La banca multicanale non si limiterà a offrire una piattaforma digitale, ma potrò contare sulla rete dei 624 promotori che fanno capo a Siena.

INTEGRAZIONE – Manca poco più di un mese al debutto di Widiba, la banca multicanale firmata Mps. Secondo quanto fa sapere Il Sole 24 Ore, la nuova banca, attesa per ottobre, non si limiterà a offrire una piattaforma digitale che preannuncia innovativa, ma potrà contare anche sulla rete dei 624 promotori che fanno capo a Siena, presenti in tutta la penisola con 119 uffici territoriali. Widiba in questi mesi ha già radunato sul web circa 100mila utenti.

AUTORIZZAZIONE – A maggio aveva ricevuto da Bankitalia l’autorizzazione all’esercizio del’attività bancaria e sarà guidata da Andrea Cardamone, ex direttore generale di WeBank. L’obiettivo della newco, insomma, è quello di integrare pienamente i due canali.

IL MODELLO ONLINE – Il modello – a base internet e promotori – piace al mercato, continua il quotidiano finanziario, perché riduce al minimo i costi e ottimizza i ricavi, soprattutto quelli commissionali. Non è un caso, infatti, che anche Ubi, come annunciato ad agosto, si sta preparando a fondere Iw Bank con Ubi Banca Private Investment.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche: Mps rivuole parte dello stipendio dell’ex ad Viola

Unicredit-Mps, le nozze costano 7 miliardi

Mps, private e corporate insieme in una nuova divisione

NEWSLETTER
Iscriviti
X