Banca Euromobiliare: Francesco Ferrarini nuovo responsabile private banking

A
A
A
Avatar di Redazione 3 Dicembre 2014 | 10:48
L’istituto del gruppo Credem, inoltre, si rafforza a Milano con l’inserimento di due nuovi professionisti specializzati nella gestione dei grandi patrimoni.

LA NOMINA – Secondo quanto comunica la società, Francesco Ferrarini (nella foto a destra) è stato nominato responsabile dell’area private banking di Banca Euromobiliare, boutique finanziaria del Gruppo Credem specializzata nella gestione degli investimenti e nell’advisory per clienti di elevato profilo guidata dal direttore generale Giuseppe Rovani. Ferrarini vanta oltre 10 anni di esperienza all’interno del Gruppo Credem in cui ha maturato una significativa competenza sia nella gestione delle risorse umane, sia in ruoli manageriali a livello commerciale.

RAFFORZAMENTO A MILANO – Recentemente, inoltre, Banca Euromobiliare ha inserito a Milano due professioni della consulenza finanziaria ed esperti nella gestione di grandi patrimoni. Si tratta di Patrizio Bertolini e Roberto Paghini. Bertolini ha una quarantennale esperienza in ambito finanziario, che va dall’iniziale attività di agente di cambio, al ruolo di Presidente di SIM ABP che ha contribuito a fondare negli anni ’90, per arrivare, nel corso degli ultimi 15 anni, alla gestione dei grandi patrimoni in Credit Suisse. Paghini sviluppa la propria esperienza dapprima in ambito mercati finanziari come trader e successivamente come responsabile trading dei desk obbligazionari, azionari e derivati per il Gruppo Banco Popolare per giungere alla gestione della clientela private per il Gruppo Banco Popolare, sia in Svizzera sia in Italia.

STRATEGIA DI RECLUTAMENTO – Tali reclutamenti sono in linea con la strategia della banca di incremento delle quote di mercato e della clientela in aree ad elevato potenziale di sviluppo, anche attraverso il reclutamento di professionisti con una consolidata esperienza nella gestione dei clienti di elevato profilo. L’obiettivo è proseguire nella strategia di sviluppo ed inserire ulteriori private banker nei prossimi mesi. “Vogliamo garantire ai nostri clienti un livello di servizio ai vertici del sistema in termini di qualità ed efficienza”, ha dichiarato Giuseppe Rovani, direttore generale di Banca Euromobiliare. “Siamo convinti”, ha proseguito Rovani, “che la strada per raggiungere tale obiettivo passi necessariamente anche attraverso la selezione di professionisti con una consolidata esperienza nella gestione dei grandi patrimoni, offrendo loro l’opportunità di operare con un modello di servizio privo di conflitto di interessi che punta a valorizzare la professionalità e le competenze”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem alza il sipario sul nuovo polo del private banking

Private, Banca Euromobiliare punta forte sulle gestioni patrimoniali

Disco verde della Consob a Euromobiliare Advisory Sim

NEWSLETTER
Iscriviti
X