Promotori, le reti raccolgono oltre tre miliardi a marzo

A
A
A
di Diana Bin 29 Aprile 2015 | 09:15
Il dato, rilevato da Assoreti, segna il nuovo massimo mensile da inizio 2010 e conferma il trend ascendente da inizio anno, portando il totale del primo trimestre a 7,5 miliardi di euro.

MASSIMO MENSILE DAL 2010 – Non si arresta la crescita della raccolta netta delle reti di promotori finanziari operative in Italia. Secondo le ultime rilevazioni Assoreti (nella foto il segretario generale, Marco Tofanelli), a marzo le associate hanno raccolto complessivamente 3,1 miliardi di euro, nuovo massimo mensile da inizio 2010, confermando così il trend ascendente da inizio anno e portando il totale del primo trimestre a 7,5 miliardi di euro.

BENE IL RISPARMIO GESTITO
– La crescita del 13,2% rispetto a febbraio è attribuibile agli investimenti netti sui prodotti del risparmio gestito, aumentati del 21,4% rispetto al mese precedente e pari a poco meno di 3,6 miliardi di euro.

FONDI COMUNI – Nel dettaglio, a raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di oicr è aumentata del 33,4% su mese a 738 milioni di euro. A livello di domiciliazione geografica dei fondi, le risorse nette investite in gestioni collettive di diritto estero si sono attestate a 773 milioni di euro convergendo in maniera predominante sui fondi di fondi (745 milioni di euro), mentre il bilancio mensile degli oicr italiani è stato negativo per 18 milioni di euro.

GESTIONI PATRIMONIALI E PRODOTTI ASSICURATIVI – Continua a crescere invece l’interesse verso le polizze unit linked, con premi netti per 1,8 miliardi di euro (+23,4%), pari al 97,2% delle risorse nette raccolte dalle reti sul comparto assicurativo/previdenziale. Si è poi confermato anche a marzo il trend crescente degli investimenti sulle gestioni patrimoniali in fondi, con un saldo delle movimentazioni positivo per 977 milioni di euro (+26,7%); bilancio in rosso, invece, per le Gpm (-8 milioni di euro).  Nel complesso, il contributo mensile delle reti al sistema di fondi comuni aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato su un ammontare pari a 3,5 miliardi di euro, rappresentando il 22,6% della raccolta netta dell’intero sistema fondi (15,5 miliardi di euro).

RISPARMIO AMMINISTRATO – Per quanto riguarda infine i prodotti amministrati, questi hanno chiuso il mese in rosso per 418 milioni di euro: in particolare, l’investimento in titoli è stato negativo per 411 milioni di euro e il saldo della liquidità per 7 milioni di euro.
 
21.837 PROMOTORI FINANZIARI – Il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine Assoreti è stato pari a 21.837 unità (23.781 unità per l’intera compagine – dato stimato); il numero di clienti primi intestatari è salito a 3,523 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti