Banca di Pisa e Fornacette, utile a 4 milioni di euro

A
A
A
di Chiara Merico 5 Gennaio 2016 | 13:25
Il risultato netto del 2015 è in linea con quello dell’anno precedente.

UTILE NETTO IN LINEA RISPETTO AL 2014Utile netto in linea rispetto al 2014 per Banca di Pisa e Fornacette, che ha annunciato i risultati di bilancio preconsuntivo relativi al 2015. Secondo le stime, il patrimonio netto raggiungerà quota 150 milioni di euro, con un utile netto d’esercizio pari a circa 4 milioni di euro, fatti salvi i contributi che saranno richiesti dal fondo unico di risoluzione delle crisi bancarie.

LA RACCOLTA CRESCE DEL 2% – La raccolta da clientela, comprensiva dell’operatività della filiale online BCCForWeb, a fine 2015 supererà quota 1,6 miliardi di euro, con un incremento di circa il 2% rispetto al 2014. BCCForWeb ha contributo con circa 385 milioni di raccolta diretta e con una quota in crescita costante di raccolta indiretta conseguente al lancio di nuovi prodotti finanziari e all’attività di trading online. Il margine di interesse supererà i 27 milioni di euro, mentre il margine di intermediazione, grazie ai ricavi da servizi e alla negoziazione in titoli, si avvicinerà ai 53 milioni di euro. Gli impieghi ordinari verso la clientela raggiungeranno quota 1,2 miliardi di euro, con una crescita stimata intorno al 4% rispetto al 2014. Consistente l’incremento, rispetto all’anno precedente, del numero dei soci che nel corso del 2015 ha superato le 10.000 unità. Rafforzata la rete commerciale e la presenza sul territorio con l’apertura di due nuove filiali a Lucca e a Pisa e la struttura interna di BCCForWeb, il primo sportello interamente online di una BCC, con figure specializzate nella comunicazione e nel settore del social media marketing.

RISULTATI INCORAGGIANTI – “Nonostante un quadro economico incerto, Banca di Pisa e Fornacette ha conseguito nel corso del 2015 risultati incoraggianti con buone prospettive di crescita future”, dichiara il direttore generale Mauro Benigni. “I dati confermano l’impegno che in questi anni abbiamo dimostrato verso i nostri soci e la volontà di continuare nel processo di innovazione, soprattutto in termini di prodotto, che abbiamo intrapreso negli ultimi anni e che ci ha contraddistinto sul mercato. Continueremo a investire sulle risorse umane e sul territorio per offrire ai nostri clienti un servizio sempre più di qualità e in linea con le loro esigenze”, conclude Benigni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca di Pisa e Fornacette sceglie il gruppo Iccrea

Nasce Banca Unipi, la prima banca di ateneo

Banca Unipi: nasce la prima banca online interamente dedicata all’università

NEWSLETTER
Iscriviti
X