Banca Mediolanum, l’estate fa 23

A
A
A

Con gli ingressi avvenuti tra giugno, luglio e agosto salgono a 80 i nuovi consulenti finanziari inseriti nella rete di Family Banker di Banca Mediolanum dall’inizio dell’anno, 32 dei quali sono ex bancari.

Chiara Merico di Chiara Merico26 settembre 2018 | 10:23

Con l’ingresso di 23 nuovi professionisti tra giugno, luglio e agosto salgono a 80 i nuovi consulenti finanziari inseriti nella rete di Family Banker di Banca Mediolanum dall’inizio dell’anno, 32 dei quali sono ex bancari. Dei 23 nuovi banker inseriti nei mesi estivi, 7 vantano una significativa esperienza bancaria. Nello specifico sono: Mauro Tridente, Patrizia Maugeri, Maurizio Vitale, Daniela Rolando, Piero Ivaldi, Nadia Furlan, Armando Gallo. Mauro Tridente, 57 anni, attivo su Venezia, entra nel team coordinato da Antonio Cibin, regional manager del Triveneto Est. Tridente comincia la sua carriera bancaria nel 1982 e ricopre ruoli sempre più qualificanti in diversi istituti di credito fino a diventare responsabile grandi clienti direzionali presso CiviBank, dove si occupava quindi di gestire e seguire le relazioni commerciali della clientela “large corporate”. La squadra di Valter Schneck, regional manager della Sicilia, si arricchisce con l’ingresso di due professionisti: Patrizia Maugeri, 49 anni, su Catania e Maurizio Vitale, 52 anni, su Palermo. Bancaria dal 1990, Maugeri occupa posizioni di crescente responsabilità per diverse realtà bancarie fino a diventare, nell’ultimo decennio, gestore portafoglio della clientela retail top in Unicredit. Forte di un’esperienza bancaria trentennale maturata in diverse banche, Vitale lascia l’incarico di Gestore imprese che ricopriva dal 2001 nell’allora Credito Siciliano, oggi Creval. Nel gruppo di banker coordinato da Curio Moretti, regional manager di Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, entrano Daniela Rolando, 44 anni, e Piero Ivaldi, 66 anni, entrambi operativi su Savona. In Unicredit dal 2003, Rolando era Consulente First, si occupava quindi della gestione e dello sviluppo portafoglio di clientela affluent. Bancario da quarant’anni per diversi istituti di credito, Ivaldi lascia il mandato di financial planner che aveva in Banca Generali. Nadia Furlan, attiva su Trento, entra nel team capitanato da Paolo Scapin, regional manager del Triveneto Ovest. Furlan lascia, da consulente finanziario, Cassa Rurale Lavis, dopo aver maturato un percorso professionale di oltre 40 anni sempre nello stesso istituto di credito. Il gruppo di banker coordinato da Costante Turchi, regional manager di Lazio, Campania e Sardegna, si rinforza con l’ingresso di Armando Gallo, 35 anni, attivo su Latina. In Unicredit dal 2008, Gallo lascia il ruolo di consulente first.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Banca Mediolanum, la family (banker) si allarga

Banca Mediolanum, archiviata l’indagine su Berlusconi

Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

Doris punta ancora su Mediobanca

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Fineco e Banca Mediolanum, è arrivato il dividend day

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Reti, chi domina il mercato

Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

Consulenti, ecco gli incentivi delle reti

Banca Mediolanum, fine anno (quasi) miliardario

Mediolanum: su Fininvest la spada di Damocle della UE

Novembre sorride a Banca Mediolanum

Lady Doris, un tesoro da 60 milioni

Banca Mediolanum, i certificates puntellano la raccolta

Banca Mediolanum, margine operativo in crescita del 26%

Reti, raccolta in calo ma i titoli restano un affare

Banca Generali vince, Banca Mediolanum prima in gestito

Banca Mediolanum, un master per i Family banker

Reti ad alto rendimento su Piazza Affari

I campioni dei dividendi delle reti

Movimenti sospetti, stop della Consob a un ex Banca Mediolanum

Anche Banca Mediolanum e Widiba con Google Pay

La grande festa sta per finire?

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Banca Mediolanum diventa Nomad

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: la nuova squadra di Azimut, il super manager delle Poste

Non perdete la puntata di oggi di Bluerating News, in diretta su Rete Economy alle 19.00. Per vedere ...

I mercati chiamano la consulenza

Vi è necessità di consulenza, il tema chiave di Mifid 2 ...

Banche, scorpacciata di Btp

Le banche italiane hanno sostenuto ad aprile il debito del Paese, aumentando in un mese l’espo ...