Truffe, un ex consulente vi salverà

A
A
A
di Hillary Di Lernia 2 Settembre 2020 | 11:54

Perché il vero consulente finanziario non va mai in pensione. A dimostrazione di ciò la storia di Claudio Arrigoni, consulente finanziario ormai in pensione, raccontata dal giornale Il Giorno, di cui riportiamo alcune dichiarazioni.

Come si può leggere dal portale ocf, l’ex consulente, classe 1949 e originario di Villasanta, un comune in provincia di Monza-Brianza, ha lavorato dal 1991 fino al 2014 presso Allianz Bank FA e ora invece si dedica ad aiutare i suoi concittadini per evitare che cadano nella rete di truffatori o di consulenti non sempre trasparenti.

“È da tempo che cullo questa idea. – racconta Arrigoni a Il Giorno – Purtroppo negli ultimi mesi, anche a causa del Covid, molte persone sono cadute nelle trappole di truffatori o di funzionari poco raccomandabili. In questi mesi ho raccolto le testimonianze di diversi anziani che sono stati mal seguiti dal sistema bancario accumulando perdite di denaro. Eclatanti anche i casi di pensionati correntisti che in un anno hanno raggiunto commissioni fino a 300 euro, pur avendo eseguito pochissime operazioni. Gli anziani sono persone facilmente raggirabili dal sistema bancario e finanziario”.

Come sempre i truffatori si fanno scudo delle debolezze e delle ingenuità altrui e questo un consulente finanziario lo sa bene. “Ormai sono in pensione e ho tempo libero, mi piacerebbe metterlo a disposizione dei villasantesi per evitare che finiscano in trappole e tranelli e si vedano sfumare quei risparmi che avevano messo da parte con tanti sacrifici”. E per tale motivo ha anche fatto richiesta al sindaco di Villasanta di avere uno spazio riservato per fornire tale servizio.

La materia finanziaria non è certo semplice e nonostante la maggioranza degli operatori finanziari siano persone oneste, qualcuno  non lo è affatto. “A più di un ex collega ho risposto per le rime, minacciandoli anche di denunciarli agli organi di controllo. Purtroppo in alcuni casi sono arrivato troppo tardi e al povero cliente non è rimasto altro che cambiare consulente o istituto”.

Ora speriamo che questa ottima iniziativa prenda piede in modo definito, dato che diverse sono già state le richieste di aiuto da parte dei cittadini.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, attenzione agli impostori dei social

Consulenti, nuova edizione del corso per la prova OCF

Consulenti, niente contratti a mezzo servizio

NEWSLETTER
Iscriviti
X