Anasf, l’appello al prossimo Governo “Meno burocrazia e più fatti”

A
A
A
di Redazione 21 Settembre 2022 | 14:13

Si è svolta oggi la conferenza stampa Anasf presso lo spazio CopernicoMilano. “Dopo due anni di mandato, Anasf ha raggiunto obiettivi puntuali rispetto alla valorizzazione dell’immagine dell’Associazione, all’implementazione delle relazioni con industria e istituzioni e alla fidelizzazione e all’incremento degli associati”: ha così esordito il presidente Anasf Luigi Conte, facendo riferimento anche ai temi centrali che la Scuola di formazione associativa Anasf tratterà a partire dalle ore 14:00 di questo pomeriggio, per continuare nelle giornate di giovedì 22 e venerdì 23 settembre. I dirigenti Anasf si confronteranno con industria e istituzioni su aspetti quali il valore dell’associazionismo, la rappresentanza e la partecipazione. Tra gli ospiti saranno presenti Lorenzo Alfieri, Country Head J.P. Morgan Asset Management, Emma Galli, Direttrice del Comitato Scientifico Fondazione Luigi Einaudi, Lorenzo Malagola, Segretario generale Fondazione Alcide De Gasperi, Claudia Pomposo, Partner Cattaneo Zanetto & Co, e Luigi Tomassini, Direttore scientifico Fondazione di Studi Storici Filippo Turati e Professore onorario di Storia Contemporanea Università di Bologna. E ancora Marco Deroma, Presidente Efpa Italia, Vania Franceschelli, Vicepresidente Fecif, Gian Franco Giannini Guazzugli, Presidente Forum Finanza Sostenibile, Nico Gronchi, Vicepresidente nazionale Confesercenti, e Alfonsino Mei, Presidente Fondazione Enasarco. La Scuola di formazione chiuderà la sua terza giornata facendo il punto sui mercati, affrontando gli aspetti della comunicazione social, il ruolo del leader e il piano di azione Anasf per i prossimi anni. Tra gli ospiti Alberto Giacobone, Digital Strategist, Raffaele Morelli, Psichiatra, Psicoterapeuta, Fondatore e Presidente Istituto Riza, Nicolò Pittiglio, Senior Knowledge Expert-Financial Istitution McKinsey & Company, e Maria Paola Toschi, Global Market Strategist J.P. Morgan Asset Management.

Durante la conferenza stampa, il presidente Anasf ha ripercorso i traguardi raggiunti nei primi due anni di legislatura: l’estensione degli aiuti Covid e l’accesso al Fondo di Garanzia per i consulenti finanziari nel periodo pandemico; l’istituzione del primo corso di preparazione alla certificazione ESG Advisor “Finanza Sostenibile e Investimenti ESG”; la sigla e l’attuazione del protocollo politico di intesa con Confesercenti; la presidenza Enasarco; la nomina di Mauro Maria Marino a presidente Ocf con il rinnovo dei vertici dell’organismo; in ambito internazionale, la partecipazione Anasf alla consultazione sulla strategia di protezione degli investitori retail della Commissione Eu e la realizzazione di una serie di workshop per le dirigenti Anasf sulle pari opportunità. Infine, facendo il punto sul ricambio generazionale, Conte ha presentato l’agevolazione per i consulenti finanziari under 41 già associati o che volessero iscriversi ad Anasf, in vigore da questo settembre. “Prestare un servizio di consulenza all’avanguardia non può prescindere da un investimento fattivo sulle nuove generazioni. Anasf in questi anni si è impegnata in questa direzione e continuerà a dare il suo contributo per l’evoluzione della professione. Per farlo bisogna tenere al centro le competenze di qualità, gli obiettivi comuni e il lavoro di squadra”, ha concluso Conte. La conferenza stampa è stata anche l’occasione per annunciare i lavori in corso per il decennale di ConsulenTia. Il 14, 15 e 16 marzo 2023 si svolgerà a Roma l’edizione celebrativa dei dieci anni del più grande appuntamento dei consulenti finanziari.

Terminata la conferenza il presidente Conte ha avuto modo di rispondere alle domande dei giornalisti presenti. In particolare, su precisa domanda di Bluerating in merito a eventuali auspici di Anasf per il prossimo governo, Conte ha affermato di “sperare in un governo del fare, che badi alla sostanza più che alla politica. Che si impegni verso una riduzione della burocrazia e che abbia una maggioranza chiara che possa dedicarsi a un impegno concreto verso le riforme”. In particolare Conte si aspetta “un’attenzione verso l’educazione finanziaria e verso il tema dell’uniformità fiscale, con Anasf che ribadisce appieno la propria volontà di collaborare su tutti questi fronti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti