Top Advisor, l’obiettivo è educare alla sostenibilità

A
A
A
di Chiara Merico 16 Novembre 2015 | 10:06
Manuel Noia, direttore commerciale di Pictet Asset Management, spiega quanto conta la sostenibilità nell’approccio di investimento di Pictet

Parola d’ordine: sostenibilità. E’ questo il tema al centro della terza edizione di TopAdvisor, il concorso digitale promosso da Pictet Asset Management e Fida, che è partita lo scorso 15 ottobre. A Manuel Noia, direttore commerciale di Pictet Asset Management, abbiamo chiesto quanto conta la sostenibilità nell’approccio di investimento di Pictet:

L’approccio di investimento sostenibile in Pictet Asset Management (PAM) ha ormai assunto un’importanza primaria, arrivando a costituire oggi una delle nostre migliori expertise nel campo della gestione degli investimenti. Il concetto di sostenibilità non si limita a ricoprire il ruolo di expertise d’investimento, ma è parte integrante anche del Dna del gruppo: Pictet si propone infatti come gruppo leader nella gestione patrimoniale e del risparmio a livello europeo, operando in base a solidi principi di sostenibilità in materia di ambiente, società e corporate governance. Obiettivi strategici del gruppo sono la definizione, l’attuazione e la gestione di progetti di sviluppo sostenibile. Pictet si impegna a lavorare a tal fine offrendo ai clienti una vasta scelta di prodotti di alta qualità nell’universo degli investimenti sostenibili. Questa particolare visione nasce da 200 anni di storia come azienda familiare, cresciuta coltivando relazioni durature con clienti e dipendenti, saldamente radicate nei più elevati standard di deontologia professionale e personale.

Quali sono i prodotti Pictet nel campo dell’investimento sostenibile?

Nel 1997 Pictet Asset Management ha lanciato il suo primo prodotto di investimento sostenibile, ma il più grande successo commerciale della società in questo ambito risale al 2000, anno di lancio del rivoluzionario comparto Pictet – Water, ormai il primo nella sua categoria a livello mondiale con un patrimonio in gestione di oltre 3 miliardi di euro a fine ottobre 2015. Sulla scia del successo del fondo Pictet – Water, PAM ha poi arricchito la sua gamma di fondi d’investimento tematici con approccio sostenibile lanciando successivamente il comparto Pictet – Clean Energy e l’innovativo Pictet – Timber, che consente agli investitori di assicurarsi un’esposizione al legno, una fondamentale risorsa rinnovabile lungo tutta la sua filiera produttiva. Più di recente, Pictet ha creato il comparto Agriculture, che investe in aziende attive nel produrre soluzioni concepite in risposta alle attuali criticità del settore agricolo. Ad oggi, le masse cumulate in gestione su questi quattro comparti superano di gran lunga i 4 miliardi di euro (dati a fine ottobre 2015) e costituiscono la migliore controprova dell’importanza dell’approccio sostenibile all’investimento, area in cui la società è considerata leader in Europa già da alcuni anni. Posso però anticipare fin da ora che nel 2016 verrà lanciato da PAM in Italia un nuovo comparto sostenibile, destinato ad essere il nuovo punto di riferimento di Pictet nell’ambito degli investimenti socialmente responsabili.

In che modo il concorso TopAdvisor è legato al tema della sostenibilità?

Già in occasione dell’avvio dell’Expo di Milano,lo scorso maggio, Pictet Asset Management ha deciso di organizzare un grande evento a cui hanno partecipato più di mille consulenti degli investimenti, per sensibilizzare la comunità finanziaria e dare risonanza all’importanza di adottare criteri di sostenibilità nel valutare le proprie azioni quotidiane, tanto in relazione alle abitudini alimentari, il tema centrale dell’Expo, quanto in ogni altra sfera della vita reale, inclusi gli investimenti. Questo stesso messaggio è alla base dell’ideazione del concorso Top Advisor. Per crescere in modo sostenibile, il sistema finanziario deve offrire alla popolazione degli investitori degli strumenti adeguati per la comprensione e per l’approfondimento delle sue dinamiche, adottando un approccio e un linguaggio semplice ed immediato. Top Advisor è un’iniziativa educativa e al tempo stesso divertente, che permette agli appassionati di finanza di familiarizzare con le tematiche della costruzione di un portafoglio di investimenti e confrontarsi su questi aspetti con i professionisti della gestione degli investimenti. Siamo infatti convinti che l’educazione finanziaria sia un prerequisito fondamentale per approcciarsi agli investimenti in modo più sostenibile e comprendere pienamente concetti come l’orizzonte di investimento, la diversificazione di portafoglio e il rischio. Riuscire a capire come gestire il rischio è un’arma fondamentale per gli stessi investitori, al fine di contrastare l’irrazionalità dei propri comportamenti e mitigare gli effetti negativi dell’emotività nelle scelte di investimento. Partendo da questi presupposti, il passo che ci ha condotto alla scelta di premi finali improntati alla sostenibilità (ambientale), ovvero biciclette elettriche e un autoveicolo elettrico, è stato davvero breve. Fare educazione finanziaria, offrire prodotti di investimento valutati in base a criteri Sri e adottare un approccio di gestione aziendale improntato alla sostenibilità sono dunque i tre capisaldi dell’orientamento alla sostenibilità di Pictet, per il bene delle generazioni future.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Al via la quarta edizione del concorso “Top Advisor” organizzata da Pictet e FIDA

Al via la quarta edizione di Top Advisor, il concorso che promuove educazione e cultura finanziaria

Pictet Asset Management: al via la quarta edizione di Top Advisor

NEWSLETTER
Iscriviti
X