Oicvm, riforma parziale in vista

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 18 Gennaio 2016 | 09:30
Il consiglio dei ministri ha approvato in sede di esame preliminare alcuni decreti legislativi chiamati ad attuare direttive Ue e ad armonizzare la disciplina comunitaria in materia di gestione del risparmio.

LA RIFORMA – In vista una riforma parziale per gli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (Oicvm). Secondo quanto riferisce Il Sole 24Ore, il consiglio dei ministri ha infatti approvato in sede di esame preliminare alcuni decreti legislativi chiamati ad attuare direttive Ue e ad armonizzare la disciplina comunitaria in materia di gestione del risparmio. Il nuovo decreto, spiega il quotidiano, punta a integrare l’attuale normativa in materia di obblighi e gestione dei potenziali conflitti d’interesse. Per quanto riguarda le politiche di remunerazione dei gestori dei fondi, che dovranno essere pubblicate nel prospetto, l’obiettivo è promuovere una sana e prudente gestione del rischio. Viene inoltre definito l’elenco delle violazioni che implicano sanzioni da parte delle autorità competenti, anche se gran parte delle disposizioni Ue sono già state recepite con la direttiva del 2014 sui gestori di fondi alternativi. Il governo ha infine stabilito l’innalzamento delle sanzioni amministrative applicate alle persone giuridiche per le violazioni degli obblighi stabiliti dal Tuf.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X