Pir, miglior risultato a tre anni

A
A
A
di Antonio Potenza 22 Novembre 2021 | 11:33

Il saldo della raccolta dei Piani individuali di risparmio torna in positivo per la prima volta nel 2021. A darne la notizia è  Plus 24 de Il Sole 24 Ore.  Ad ottobre infatti i flussi sono stati positivi per 97 milioni di euro. Un risultato che è il migliore del 2021, ma anche dell’ultimo triennio. “Grazie a quest’ultimo dato il settore da gennaio è riuscito a tornare in territorio positivo e oggi viaggia coni conti in attivo per oltre 21 milioni“.

Pare quindi che l’approccio degli investitori nei confronti di questi strumenti sia cambiato. La diffidenza del biennio 2018-2020 si è dissipata e ha lasciato posto ad una certa fiducia, probabilmente coaudiuvata dal crollo pandemico e favorito da un ottimismo per la ripresa economica in atto.

Le prospettive dei PIR a detta di molti operatori del settore potranno continuare a essere positive. Ne sono complici le novità introdotte nella legge di bilancio 2022 che propone di innalzare la soglia di investimento per cui è prevista la agevolazione fiscale agevolata dagli attuali 30mila euro annui a 40 mila e, di conseguenza, da 150 mila a 200mila l’ammontare nei cinque anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Pir, cosa cambia dopo il ddl di bilancio

Fondi Pir: le previsioni sulla raccolta 2021

I Pir riprendono fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X