Pir, miglior risultato a tre anni

A
A
A
di Antonio Potenza 22 Novembre 2021 | 11:33

Il saldo della raccolta dei Piani individuali di risparmio torna in positivo per la prima volta nel 2021. A darne la notizia è  Plus 24 de Il Sole 24 Ore.  Ad ottobre infatti i flussi sono stati positivi per 97 milioni di euro. Un risultato che è il migliore del 2021, ma anche dell’ultimo triennio. “Grazie a quest’ultimo dato il settore da gennaio è riuscito a tornare in territorio positivo e oggi viaggia coni conti in attivo per oltre 21 milioni“.

Pare quindi che l’approccio degli investitori nei confronti di questi strumenti sia cambiato. La diffidenza del biennio 2018-2020 si è dissipata e ha lasciato posto ad una certa fiducia, probabilmente coaudiuvata dal crollo pandemico e favorito da un ottimismo per la ripresa economica in atto.

Le prospettive dei PIR a detta di molti operatori del settore potranno continuare a essere positive. Ne sono complici le novità introdotte nella legge di bilancio 2022 che propone di innalzare la soglia di investimento per cui è prevista la agevolazione fiscale agevolata dagli attuali 30mila euro annui a 40 mila e, di conseguenza, da 150 mila a 200mila l’ammontare nei cinque anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti