New York si riprende e chiude in rialzo, bene anche i T-bond

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Aprile 2013 | 20:35

Dopo qualche incertezza iniziale legata alle parole di Draghi e ai dati macro odierni, il listino americano chiude in modesto recupero. Bene anche i titoli di stato, in rosso oro e petrolio


PARTENZA INCERTA, MA POI IL TORO TORNA AL COMANDO – Dopo aver fatto tremare i listini europei, Wall Street si riprende dalla delusione dei dati macro odierni e delle parole di Mario Draghi circa i rischi che corre la ripresa graduale attesa nella seconda metà dell’anno in Eurolandia. Così a fine giornata l’indice Dow Jones segna +0,38%, l’S&P500 guadagna lo 0,40%, il Nasdaq recupera lo 0,20% (semiconduttori: +1,28%) mentre le small cap del Russell 2000 chiudono a +0,76%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale calare sull’1,76% (dall’1,81% dell’ultima chiusura) e quello del trentennale sul 2,99% (dal 3,05%). L’oro resta a 1553,30 dollari l’oncia, l’argento è fissato a 26,83 dollari (7 centesimo di perdita) e il petrolio ridiscende a 93,37 dollari al barile (circa un dollaro meno di ieri).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X