Tra i 26 e i 40 anni aumenta l’importo dei conti deposito

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Settembre 2017 | 16:30

a cura di ConfrontaConti.it
Rispetto al primo semestre 2017, si registra un aumento delle richieste di conti deposito di tipo non vincolato (61,9% contro 54,3%) mentre sono diminuite le richieste per i conti deposito di tipo vincolato (38,1%  contro 45,7%). Lo dicono i dati dell’ultimo Osservatori sui Conti Correnti e sui Conti di Deposito elaborato da ConfrontaConti.it. L’osservatorio presenta un confronto sui tassi dei conti di deposito, dei BOT annuali e sull’inflazione da luglio 2010 al 31 agosto 2017.
Tra le altre evidenze, secondo il rapporto l’importo depositato sui conti di deposito per il 30,3% (26,6% nel primo semestre) è stato compreso tra i 20.001 e i 50.000  e del 29,9% (28,1%) oltre i 50.000 .

Inoltre, il 52,1% delle richieste di conti deposito ha interessato un investimento di durata compresa tra 7 mesi e un anno.

E’ cresciuto poi considerevolmente l’importo medio dei conti di deposito degli utenti tra i 26 e i 40 anni passando da 29.229 € a 35.046 .

Per quanto riguarda i conti correnti,  l’utilizzo dei canali online si conferma il più utilizzato dagli italiani (51,7% dei richiedenti) rispetto alle sole filiali (7,8% dei richiedenti) e che il saldo medio dei conti correnti ad agosto 2017 si è attestato  a 12.212 .

A livello di localizzazione geografica, infine, sia per quanto riguarda i conti di deposito (67,6%) e i conti correnti (72,4%) le richieste si focalizzano maggiormente nel Nord Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X