Europa negativa. Mediolanum si allontana di 5 euro

A
A
A
di Francesco D'Arco 17 Dicembre 2009 | 17:49
Il Dj Eurostoxx 50 chiude la seduta con una perdita dell’1,19%. A Piazza Affari, tra i peggiori titoli, il gruppo guidato da Ennio Doris che perde il 2% e rompe, al ribasso, un supporto.

Seduta di ribassi per le piazze europee con l’indice DJ Eurostoxx 50 che si ferma a 2891,66 punti, con una perdita dell’1,19%. Anche la Borsa Italiana chiude la giornata con il segno meno. Il Fts Mib perde infatti lo 0,93%, a 22.677,74 punti.

Tra i titoli di Piazza Affari spicca soprattutto Luxottica che chiude a 18,19 euro, in crescita dell’1,34%, rialzo alimentato dal rating «overweight» assegnato da Barclays. Bene anche Terna (+0,69%), Tenaris (+0,43%) e Buzzi Unicem (+0,27%). Tra i migliori titoli della seduta anche Mondadori che chiude a 3,0075 euro, con un rialzo dello 0,59%, un rialzo da molti considerato puramente di natura tecnica.

E di tale natura sembra essere anche il -2% registrato da Mediolanum. Il titolo all’inizio della settimana ha cercato di ritornare ai livelli massimi di inizio novembre (4,6350 euro), soglia che avrebbe aperto la strada verso i 4,9 euro, secondo molti analisti. Ma purtroppo il titolo oggi ha rotto il supporto al ribasso
dei 4,3 euro (oggi ha chiuso a 4,2925 euro), e questo per alcuni analisti significa tornare fino a quota 4,1 euro.

E’ andata peggio ad A2A (-2,71%), Exor (-2,39%), Mps (-2,04%) e Banco Popolare (-2,02%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X