Dollar Index vs S&P 500, come sfruttare la correlazione inversa

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 24 Settembre 2020 | 12:00

Quando il Dollar Index torna ad apprezzarsi l’indice S&P 500 accusa una correzione, ormai è una correlazione inversa ben consolidata come è possibile notare dal grafico in pagina. Certo, vale il paradosso se arriva prima l’uovo o la gallina, ovvero chi anticipa chi. Ma sta di fatto che a ogni segnale di inversione dell’uno o dell’altro trend corrispondono movimenti speculari riflettendo il fatto che il biglietto verde si conferma tra i beni rifugio per eccellenza.

Quali sono ora i segnali tecnici sul Dollar Index e sull’S&P 500?

Il superamento della resistenza statica posta a quota 94 ha confermato l’inversione rialzista del Dollar Index, che potrebbe tornare prima in area 95,75/96 e poi (eventualmente dopo una fase laterale di consolidamento) salire fino al test della resistenza a quota 97,80.

Per l’S&P 500 i prossimi target sono invece individuabili a 3.170 inizialmente e in area 2.980 poi.    G.R.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Oro in balìa dei Treasury, ma inflazione e dollaro lo faranno risalire

Usa, l’S&P 500 tende a salire quando la disoccupazione cresce. Ecco perchè

Bitcoin e oro ormai sempre meno correlati

NEWSLETTER
Iscriviti
X