L’Oracolo – Robin Hood Vs Wall Street

A
A
A
di Giacomo Berdini 14 Maggio 2010 | 15:00
Strane visioni dal mondo. Se oggi Robin Hood fosse tra noi ruberebbe ai manager della finanza. Ecco i nuovi cattivi del mondo odierno.

Altro che sceriffo di Nottingham e Giovanni Senzaterra, i veri cattivi sono i manager di Wall Street.
Chi lo dice? Robin Hood.
Proprio così.
In occasione della proiezione al festival di Cannes dell’ultimo film di Ridley Scott, l’attore Russel Crowe, che nella pellicola interpreta il famigerato arciere, ha dichiarato: “Robin rubava ai ricchi per donare ai poveri, mentre oggi chi depreda banche e casseforti private e pubbliche lo fa per i ricchi. Di certo, se il mio personaggio potesse ritornare oggi a combattere, si armerebbe contro i broker di Wall Street”.

In effetti la dimensione politico economica dell’Inghilterra a cavallo fra il XII e XIII secolo prende molto rilievo nella pellicola di Scott: le pesanti gabelle reali, la decima ecclesiastica, la povertà di un popolo spogliato di gran parte dei propri averi per mantenere una classe sociale di nobili belligeranti. Questa situazione, agli occhi di molti, ha mostrato analogie con la crisi economica attuale, causata dagli speculatori.

Seppur, come negli altri film del regista, la trama giochi con le tessere della Storia spostando gli eventi nel tempo a piacimento dello sceneggiatore e utilizzando accadimenti reali per trarre spunti narrativi interessanti, il film fornisce un’interpretazione curiosa delle origini dell’eroe folcloristico inglese, toccando diversi aspetti storici e sociali spesso ignorati dal mondo di Hollywood.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Insolvenze, hacker, Esg… I rischi per amministratori e manager nel 2021

Coronavirus, per i manager aziendali la ripresa sarà lenta e graduale

Top Manager Reputation: Starace al vertice della classifica, sul podio con Cairo ed Elkann

NEWSLETTER
Iscriviti
X