Conti pubblici Uk, Osborne svela la cura

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Giugno 2010 | 07:30
Pronto il piano Uk per affrontare l’emergenza deficit. Oggi il ministro del Tesoro George Osborne svelerà il piano che serve a risanare il disavanzo di 155 miliardi di sterline.

Pronto il piano Uk per affrontare l’emergenza deficit. Oggi il ministro del Tesoro George Osborne presenterà il piano che il governo ha realizzato per far fronte ai problemi di bilancio, ovvero per ridare fiato a un’economia che presenta il disavanzo più alto dei G20 ossia 155 miliardi di sterline.

In particolare secondo quanto riportato dai giornali questa mattina l’aggiustamento strutturale nel corso dei prossimi cinque anni sfiorerà gli 85 miliardi di pound (più di 100 miliardi di euro), lasciando Londra non troppo lontana dal pareggio, secondo l’Office for budget responsibility (Obr), allestito dai conservatori, che prevede un tasso di crescita più contenuto di quello immaginato dall’uscente governo labour.

 

L’Insititute for fiscal studies il maggiore think tank inglese in tema di politica economica prevede un «budget molto doloroso» soprattutto sul fronte dei tagli che potrebbero rappresentare 70 miliardi circa degli 85 di correzione complessiva (da oggi al 2015). Sul lato delle entrate l’unica certezza è che il gettito extra di 6 miliardi garantito dall’innalzamento della National insurance (contribuzione) deciso dal labour, non ci sarà. 

 

Inoltre il piano Osborne prevede anche un incremento delle aliquote sull’Iva – dal 17,5% al 20 – e quelle sul capital gain, con un balzo dell’aliquota dal 18 al 40%. Di sicuro sarà varata la tassa sulle banche anche se non è ancora chiaro con quali caratteristiche. 
 

L’incognita maggiore riguarda i tagli: certamente colpiranno il pubblico impiego e da escludere la possibilità che si agisca sulla spesa sanitaria. Ma su questo punto i giochi sono ancora aperti. 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti: banche e mercati in crisi, cosa è differente questa volta

Crisi, lo spread tifa per un governo

I 5 fondi che hanno ucciso la crisi

Fondi di investimento, NN IP: nuovo comparto green a short duration

Asset allocation, una nuova scommessa sugli emergenti

Reclutamento, i magnifici 7 di Bnl-Bnp Paribas LB

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Investimenti: la microfinanza come asset class alternativa

Mercati, gli effetti delle trimestrali

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti: come essere pronti a gestire una crisi

Un poker di abusivi e una vecchia conoscenza…

Consulenti, 8 consigli per non impazzire in ufficio

Dossier fiscale Bitcoin – Le transazioni e il regime ai fini delle imposte dirette

La crisi 2008-2014 ha schiantato l’Italia, il reddito d’inclusione non basterà da solo

P2P lending, l’ultima minaccia dei prestiti multipli

Altro che luce in fondo al tunnel: i fallimenti aumentano

Slovenia: delude l’asta dei titoli di Stato, cresce l’allarme sulle banche

La Spagna pronta a chiedere aiuti. E lo spread risale

Santader Uk mette le mani avanti

Moody’s pessimista: tagliate le stime sul Pil dell’Italia

A Singapore è più bello fare il banchiere

Moody’s e Fitch promuovono l’Italia con riserva

Crisi Europa: Moody’s ci vede chiaro(scuro)

Swiss and Global riduce l’esposizione azionaria

G20, accordo ancora lontano

Draghi: ridurre dipendenza da agenzie di rating

Fed più vicina al quantitative easing

La ripresa? Ricetta in 5 punti

Patto di stabilità Ue, Mussari (Abi): non siamo soddisfatti

La Fed pronta a comprare bond ma su scala ridotta. E il dollaro sale

Nuova riforma vigilanza si parte dal 2011

Ue, Consiglio straordinario ministri esteri

NEWSLETTER
Iscriviti
X