Bnp Paribas rischia grosso, ma non è la sola

A
A
A

L’istituto francese potrebbe dover pagare 2 miliardi di dollari per aver violato le sanzioni Usa contro Cuba, Iran e Sudan. Sotto inchiesta è finito anche il Credit Suisse

Luca Spoldi di Luca Spoldi30 aprile 2014 | 14:17

BNP RISCHIA 2 MILIARDI DI PENALE – Prosegue la giornata negativa di Bnp Paribas, in rosso sin dall’apertura. Secondo il Wall Street Journal la banca rischia di pagare una maxi-multa di 2 miliardi di dollari, per aver effettuato pagamenti con società di Cuba, Iran e Sudan, paesi colpiti da sanzioni economiche che la banca avrebbe sistematicamente violato e coperto.

ANCHE IL CREDIT SUISSE SOTTO INCHIESTA – L’istituto francese ha già ammesso stamane, comunicando i dati di una trimestrale comunque migliore delle attese, che gli accantonamenti finora effettuati (1,1 miliardi di dollari) potrebbero non essere sufficienti a coprire i costi legati al contenzioso aperto con le autorità statunitensi. Oltre a Bnp Paribas anche il Credit Suisse si trova sotto inchiesta con l’accusa di aver offerto uno “scudo” a contribuenti americani e potrebbe a sua volta dover pagare una multa multimilionaria.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Cfd, l’Esma ha fatto cilecca

Alex Pusco: “Regole Esma, ancora poco idonee” ...

La scure di Esma: bye bye opzioni binarie (per ora)

Tra divieti e limitazioni, guerra dichiarata anche ai cfd ...

Chow (Fullgoal Am): “Orizzonte più sereno per la Cina”

Michael Chow, managing director e responsible officer per Fullgoal Asset Management, società specia ...