Tassi a brevissimo verso lo zero in Europa

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Giugno 2014 | 11:04
Tassi a brevissima scadenza proseguono il calo verso zero visto già ieri, mentre le banche accelerano il rimborso dei prestiti concessi all’1% dalla Bce con le Ltro del 2011-2012

TASSI A BREVISSIMO VICINI A ZERO IN EUROPA – I tassi a brevissima scadenza continuano in Europa la loro discesa, iniziata già ieri nell’imminenza dell’annuncio della Bce (che ha poi tagliato dallo 0,25% allo 0,15% il tasso repo, dallo 0,75% allo 0,40% il tasso sulle operazioni di rifinanziamento marginale e portato a -0,10% quello sui depositi), con l’overnight che si porta attorno allo 0,04%, prosegue il rimborso anticipato di fondi alla Bce da parte delle banche che presero parte alle due Ltro del dicembre 2011 e del febbraio 2012.

ACCELERA RIMBORSO ANTICIPATO LTRO – L’importo che verrà restituito la prossima settimana alla Banca centrale europea sarà infatti di 10,588 miliardi di euro (ben oltre il consenso che parlava di 2 miliardi), in crescita rispetto agli 1,79 miliardi restituiti questa settimana. In particolare si tratterà di 9,664 miliardi di rimborsi anticipati legati alla prima operazione e 924 milioni riferiti alla seconda. Per ulteriori effetti sui tassi gli operatori dicono che si dovrà ora attendere il 18 giugno, quando sarà interrotta la “sterilizzazione” della liquidità generata dal programma Smp, e più in là quando partiranno le nuove aste “finalizzate” e verrà varato un programma di acquisti di Abs.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Risparmio gestito, Bce: the day after

Mercati, Bce: un’estate di acquisti

Bank Of England bacchetta i risparmiatori sui Bitcoin

NEWSLETTER
Iscriviti
X