Le vendite di titoli bancari deprimono i listini europei

A
A
A

Dopo aver corso nelle passate settimane i titoli bancari perdono in larga parte terreno, colpiti da voci e notizie poco confortanti che fanno scattare nuove prese di profitto.

Luca Spoldi di Luca Spoldi8 luglio 2014 | 13:23

BANCHE PESANO SUI LISTINI – Banche europee che guidano il ribasso dei listini del vecchio continente, con Londra che prima dell’apertura di Wall Street cede lo 0,57%, Parigi che oscilla a -0,49%, Francoforte in rosso dello 0,48%, mentre Madrid è in perdita dell’1,04% e Milano dell’1,52%, con l’Eurostoxx50 a sua volta in ribasso dello 0,48%.

SI RISCHIANO NUOVE SANZIONI USA
– Tra le banche che, dopo Bnp Paribas, rischiano di finire sotto inchiesta da parte delle autorità Usa vi sarebbero la tedesca Commerzbank e l’italiana UniCredit. Nel caso del secondo maggior istituto tedesco secondo l’agenzia Bloomberg, che cita una fonte a conoscenza dei fatti, il rischio è di una sanzione di almeno 500 milioni di dollari nell’ambito di una transazione extragiudiziale che eviterebbe all’istituto l’ammissione di colpevolezza, mentre Unicredit sarebbe tra gli altri istituti (tra cui Deutsche Bank, Credit Agricole e Societe Generale) su cui le autorità americane hanno avviato indagini per verificare se abbiano effettuato transazioni con paesi colpiti da sanzioni.

NERVOSISMO DAL PORTOGALLO ALL’EST EUROPE
– A complicare il clima, dopo settimane di rialzi borsistici dei titoli bancari, giunge anche la proposta di Espirito Santo Financial, principale azionista di Banco Espirito Santo, di nominare Vitor Bento quale amministratore delegato al posto di Ricardo Salgado (e Joao Moreira Rato quale nuovo direttore finanziario), nonché la turbolenza attraversata dai settori creditizi in Ungheria e Bulgaria, già costata cara a Erste Group e che potrebbe riverberarsi anche sui conti delle controllate di UniCredit e Intesa Sanpaolo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Banca Akros, scatta la seconda fase di Single Name Italy

Ti può anche interessare

Gooruf Asia, allo studio un progetto di Ico

Asia, Regno Unito e Italia i mercati-target della campagna di prevendita basata sulla tecnologia Blo ...

Gestori globali, ecco i titoli preferiti

I titoli più amati dai money manager globali sono Alphabet, Visa e Microsoft. Male Apple ...

In Europa Draghi promette aiuti, in Italia la fiducia cala

La Bce si aspetta che la crescita dell’Eurozona “ritorni gradualmente” a un ritmo ...