Goldman Sachs farà pagare le banche irlandesi

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Gennaio 2015 | 13:18
Goldman Sachs è l’advisor scelto dal governo di Dublino per studiare il modo di recuperare gli aiuti di Stato iniettati nelle banche irlandesi durante la crisi del 2008.

GOLDMAN SACHS CONSIGLIERA’ DUBLINO – Per le banche irlandesi è tempo di rimborsi: il governo di Dublino ha infatti assegnato a Goldman Sachs un mandato da advisor perché gli suggerisca come recuperare i 21 miliardi di euro di aiuti di stato forniti durante la crisi del 2008 ad Allied Irish Banks (nell’ambito di una serie di interventi culminati in aiuti per 64 miliardi di euro al settore bancario).

TEMPO DI RIMBORSI PER LE BANCHE – In questo modo Dublino, che fra 18 mesi andrà incontro a nuove elezioni politiche, dovrebbe poter accelerare il rimborso degli aiuti ricevuti dalla “troika” Ue-Bce-Fmi. Persi i 35 miliardi iniettati nella fallita Anglo Irish Bank Corporation, il ministro delle Finanze irlandesi, Michael Noonan, sembra convinto di poter recuperare almeno i 29 miliardi iniettati nelle tre banche (oltre ad Allied Irish Banks anche Tsb Group Holding e Bank of Ireland) che sono sopravvissute alla tempesta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti