Regling: l’Italia non è rischiosa

A
A
A

Il direttore generale dell’Esm getta acqua sul fuoco

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti28 novembre 2018 | 09:20

“L’Italia non rischia di perdere l’accesso al mercato dei capitali. In questa fase ha problemi, ma non sono confrontabili con quelli che aveva Atene”. Lo dice Klaus Regling, ripreso da MF, direttore generale dell’Esm (European stability mechanism), il fondo salva Stati.

Fra i punti di forza del nostro Paese, Regling ha citato i fondamentali dell’economia molto più forti di quelli greci, l’avanzo delle partite correnti e il fatto che il suo debito pubblico sia finanziato soprattutto dagli investitori nazionali.

Fra i punti deboli ha messo invece in evidenza il basso tasso di crescita del pil, i problemi legati al gap di produttività rispetto ad altri Paesi europei e quello di avere target fiscali non in linea con le regole stabilite dall’Unione europea.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

IWBank PI, la rete acquista peso

Investimenti, azionario ai tempi supplementari

Oggi su BLUERATING NEWS: maxi dividendo in arrivo per Mediolanum

Astolfi-Capital Group, ora è ufficiale

Investimenti: oops they did it again

Credem, è tempo di fusioni interne

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Generali-Unipol, partita sul welfare

Credem, le persone prima di tutto

Investimenti, il termometro obbligazionario

Pictet AM: Investimenti, il valore della gestione attiva

Investimenti: debito emergente, perché sì e perché no

Investimenti, la Cina rialza la testa

Risparmio gestito, quella fee è da rifare

Investimenti, argento vivo

Investimenti, il miraggio del 3%

Capital Group rafforza il team italiano

Asset allocation, meglio essere codardi

Consulenti, ecco 6 mercati da tenere d’occhio

Etf, una crescita a suon di record

Asset allocation, tentazione di lusso

Investimenti, due brillanti nascosti

Investimenti, i mercati emergenti potrebbero stabilizzarsi

Investimenti, ribilanciare per sopravvivere

Consulenti, in ufficio c’è il caroaffitto

Investimenti, perchè piace l’investment grade

Investimenti, i danni dei dazi

Investimenti, le opportunità emergenti dei bond

Investimenti, il petrolio è sempre più americano

Investimenti, il nuovo volto dei mercati emergenti

Zurich, super semestre per Greco

Enasarco, malumori dopo il Mef

Bnl, una scelta per la parità di genere

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: Consulenti tra polizze e mutui

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

La società guidata dall’ad e dg Gian Maria Mossa opta per una documentazione minimale ed esplicit ...

Investimenti: tre divieti sul comò

Tris di segnalazioni per offerta di servizi di investimento ...