Blue Note e Casta Diva approvano il progetto di fusione

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Giugno 2016 | 13:30

I Consigli di Amministrazione di Blue Note (titolo al momento sospeso dalle contrattazioni e inserito nel portafoglio anti-Tobin Tax di FinanzaOperativa) e di Casta Diva Group hanno approvato il progetto di fusione. Fondata nel 2005, Casta Diva Group è una communication company internazionale leader nella produzione di contenuti digital e video nel campo della comunicazione e attiva nell’organizzazione di eventi nell’ambito dello spettacolo, della cultura e dello sport. Casta Diva Group opera in 4 continenti con sedi in 13 città e ha chiuso il 2015 con un fatturato consolidato di Euro 20,2 milioni, un EBITDA di Euro 1,6 milioni e una posizione finanziaria netta “attiva” (cassa) di Euro 0,4 milioni.

La combined entity che assumerà la denominazione sociale di Casta Diva Group determinerà l’integrazione delle attività di Blue Note e Casta Diva Group con lo scopo di sviluppare congiuntamente i propri core business tradizionali, creando sinergie tra le loro attività e condividendo il proprio know how. Al fine di supportare i programmi di crescita e di sviluppo congiunto della società risultante dalla business combination è allo studio un aumento di capitale sociale della stessa il quale sarà proposto in opzione ai soci esistenti e al mercato in ottica di allargamento del flottante dopo il perfezionamento dell’operazione di fusione.

Come comunicato al mercato in data 30 marzo 2016, Blue Note e Paolo Colucci (quest’ultimo quale socio di maggioranza di Blue Note) e Casta Diva Group, Reload S.r.l. (socio unico di Casta Diva Group), Andrea De Micheli e Luca Oddo (questi ultimi quali soci di maggioranza di Reload S.r.l.) hanno sottoscritto un Accordo Quadro con cui hanno disciplinato, in modo vincolante tra loro, tempi, condizioni, termini e modalità di esecuzione della Fusione.

Il 20 maggio 2016 le parti hanno apportato alcune modifiche dell’Accordo Quadro portanti al differimento di termini, di cui è stata data comunicazione al mercato in pari data. La Fusione verrà deliberata sulla base dei bilanci di esercizio di Blue Note e di Casta Diva Group chiusi al 31 dicembre 2015 i quali fungono, pertanto, così come previsto all’articolo 2501 quater, comma 2, del Codice Civile, da situazioni patrimoniali di Fusione.

Nel contesto e per effetto della business combination, Blue Note darà attuazione alla Fusione mediante l’emissione di nuove azioni da assegnare al socio unico di Casta Diva Group in funzione del seguente rapporto di cambio: per ogni nominali 1 (uno) Euro del capitale sociale di Casta Diva Group, l’Azionista di Casta Diva Group riceverà n. 81,328 Azioni Ordinarie Blue Note, prive del valore nominale, senza conguagli in denaro.

Al servizio del concambio, Blue Note emetterà n. 9.035.540 azioni ordinarie prive del valore nominale e procederà ad un aumento di capitale complessivo pari ad Euro 3.562.618.

Il Consiglio di Amministrazione di Blue Note ha altresì fissato il valore di liquidazione delle azioni in caso di recesso: per effetto della Fusione, ed in particolare a causa delle modifiche che verranno apportate all’oggetto sociale dello statuto di Blue Note, è stato, infatti, riconosciuto ai soci della stessa il diritto di recesso ai sensi e per gli effetti di cui agli articoli 2437 e seguenti del Codice Civile. Il valore unitario di liquidazione delle azioni ordinarie è pari a Euro 2,30. Il rapporto di cambio non sarà influenzato per effetto dell’eventuale esercizio del diritto di recesso da parte dei soci di Blue Note.

Il Consiglio di Amministrazione di Blue Note ha, infine, deliberato di convocare l’Assemblea, in data 18 luglio 2016 in prima convocazione, e – occorrendo – in data 19 luglio 2016, in seconda convocazione, presso la sede legale della Società, sita in Via della Moscova, 18 – 20121 Milano, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

Parte straordinaria

  1. Proposta di fusione per incorporazione di Casta Diva Group S.r.l. in Blue Note S.p.A.. Deliberazioni inerenti e conseguenti, anche ai sensi e per gli effetti dell’articolo 49, comma 1, lettera g) del Regolamento Consob 11971/1999 come successivamente modificato;
  2. Revoca della delibera di approvazione del progetto di fusione tra Blue Note S.p.A. e Blue Note Eventi S.r.l.; delibere inerenti e conseguenti.

Parte ordinaria

  1. Conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti e certificazione del bilancio della Società; delibere inerenti e conseguenti;
  2. Nomina organo amministrativo; delibere inerenti e conseguenti;
  3. Nomina collegio sindacale; delibere inerenti e conseguenti.

Si rende noto, inoltre, che è’ stata emessa la certificazione senza rilievi da parte del revisore del bilancio d’esercizio e consolidato di Casta Diva Group chiuso al 31 dicembre 2015. Le parti hanno concordato di non richiedere la certificazione dei dati pro-forma consolidati al 31 dicembre 2015 in quanto non necessaria in considerazione del fatto che le rettifiche pro-forma sono limitate e agevolmente comprensibili; in tal senso, come previsto dal Regolamento Consob n. 11971/1999 nell’allegato 3B, Schema 1, punto 5, è risultata applicabile la fattispecie semplificativa di cui al richiamato paragrafo 5.1.2 ed è stata predisposta, in alternativa alle situazioni patrimoniali ed ai conti economici pro-forma, una relazione esplicativa degli effetti pro-forma derivanti dall’operazione che verrà inclusa nel documento informativo. Per le ragioni di cui sopra, le parti hanno rinunciato alla relativa condizione risolutiva.

Si informa, inoltre, che il termine per l’approvazione da parte dell’Assemblea di Blue Note dell’operazione di fusione è stato prorogato al 19 luglio 2016. Si precisa, infine, che l’Accordo Quadro resta invariato per quanto concerne le altre condizioni risolutive salvo eventuale rinuncia che verrà tempestivamente comunicata al mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Blue Note riammessa alle negoziazioni sul mercato Aim di Borsa Italiana

Small Cap Conference: Blue Note, finito Expo, punta sulla stagione natalizia

NEWSLETTER
Iscriviti
X