Argine a 8.100 punti per lo Smi. Superato venerdì il secondo target al ribasso

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Agosto 2016 | 09:30

Ampia candela nera venerdì per il future sullo Smi scadenza settembre che torna al di sotto della resistenza dinamica di medio termine disegnata dai top di maggio. Fallito quindi il secondo pull back sull’ex ostacolo. In dettaglio, dopo un avvio a 8.175 e un top a 8.205, il future è ridisceso fino a 8.090 punti, chiudendo infine a quota 8.115 punti. Preso il falso segnale rialzista con il superamento di 8.200, la successiva violazione di 8.140 ha portato al raggiungimento del secondo target al ribasso a 8.100 punti. Resta sempre aperto il sempre lontano gap down lasciato il 29 giugno tra 7.780 (top del 28) e 7.795 (minimo del 29). Nel frattempo lo Stocastico è ormai in zona di ipervenduto, mentre la media mobile a 21 passa ora a 8.166 punti e inizia a funzionare da resistenza.
Dal punto di vista tecnico, lo scenario resta quindi in fase di flessione di breve. La tenuta di Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti