Mercati in rialzo, comprati energy e materie prime

A
A
A
di Redazione 21 Luglio 2008 | 12:39
Dopo una primissima parte della mattinata all’insegna dell’indecisione i mercati hanno mantenuto un’impostazione positiva che ha preso sempre più convinzione con il passare delle ore.
In una giornata che sarà priva di spunti macroeconomici (eccetto il leading indicators usa delle 16.00) sono stati i risultati di BANK of AMERICA, in calo ma meno delle attese, a dare una spinta ulteriore al sentiment delle borse.
 
€stoxx +0.95% @ 3347 (open  3323  H 3365   l 3293) con il recupero degli energetici (eon, toal, enel, rwe) più una buona fiammata di ALCATEL LUCENT (ALU FP) ed ING group (INGA NA) mentre dal lato negativo troviamo qualche industriale (Siemens SIE GY, Saint Gobain SGO FP); France Telecom (FTE FP) e casi particolari come Loreal ancora sull’onda lunga dei brutti dati di venerdì o la correzione di Iberdrola (IBE SM)
 
SpMib +0.8% @ 28329 (open  28126 H 28381 l 27934) ad influire sul il recupero (contando che l’indice arriva da parecchie sessioni di underperformance) troviamo:
  1. Energetici petroliferi ed utility
  2. Impregilo (IPG IM) su cui pesa positivamente sia il riesame della sentenza che potrebbe liberare parte dei beni attualmente sotto sequestro sia una possibile OPA a 4,16 EUR da parte di IGLI nell’ambito di un’operazione di equity swap
  3. Luxottica (LUX IM) sospesa per eccesso di rialzo senza news di rilievo a pesare invece abbiamo 
  4. Mediaset ( MS IM -2%) che risente della minor raccolta di tele5 in spagna
  5. I consumer che scontano in parte la bella (e non del tutto spiegabile) giornata di venerdì (AGL, ATL, BUL).
 
Il petrolio ha iniziato a macinare ancora e si mantiene  a 132 USD ca dopo aver tradato tutta mattina  in un range di 1 dollaro
 
L’oro a 965 $ circa ritorna a puntare i massimi così come il cambio e/$ a 1.586
 
Le obbligazioni confermano la sensazione del mercato dei cambi e scendono con il bund a 110,29 (-0.5%) con un flattening della curva in particolare sul 10-30 ed un recupero dell’Italia.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X