La Fed non tocca i tassi e le Borse volano

A
A
A
di Redazione 6 Agosto 2008 | 07:32
I mercati di ieri mettono in scena uno spumeggiante rialzo a livello mondiale e Wall Street fa la sua parte chiudendo la giornata con un rialzo del 2,87% per l’indice S&P 500 e del 2,81% per il Nasdaq Composite. La discesa del prezzo del petrolio sotto i 120$ è positiva per molti settori tranne che ovviamente per i petroliferi e i materiali di base.

La Fed ha, come da attese, lasciato i tassi invariati al 2% ed ha anche probabilmente allontanato i timori di un immediati rialzo dei tassi, dando maggiore peso nel suo comunicato ai timori legata alla crescita rispetto a quanto fatto alla fine della scorsa riunione del FOMC.

La scia del rinnovato ottimismo trascina al rialzo del 2,63% anche l’indice Nikkei 225.

Il future sull’Eurostoxx 50 in rialzo dello 0,6% alle 9 mostra un’Europa desiderosa di continuare, almeno in apertura, il rally in atto.

I mercati obbligazionari scendono moderatamente ed il bund, dopo un doppio test fallito di 113, storna sino ad area 112,75.

Il dollaro USA perde un po’di quanto recuperato nei giorni scorsi portandosi contro Euro di nuovo al di sopra di 1,55, mentre lo Yen si riporta in area 168.

Oggi giornata interlocutoria sul fronte macro in attesa delle decisioni di domani sui tassi di sconto in Europa e Uk.

In Italia oggi riportano: Astaldi, Digital Bros, Irce, Navigazione Montanari e Tenaris.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Fed più aggressiva delle stime: vola il dollaro non i tassi

Borse in stand by in attesa del Fomc

I mercati non battono ciglio di fronte all’inflazione

NEWSLETTER
Iscriviti
X