Hedge & Mercati: è divorzio

A
A
A
di Marco Mairate 14 Ottobre 2008 | 12:43
Dopo il boom di Ipo del 2007 i principali gestori ‘alternativi’ pagano caro il crollo delle borse. Il modello di businnes costruito su ‘incentive fee’ scricchiola davanti ai riscatti e al calo dei ricavi, affossando tutti i grand player dell’industria e in special modo quelli quotati.

Crolli a due cifre per i più grandi asset manager alternativi. Tutti i più grandi fondi hedge che hanno scelto la strada della quotazione, dall’inizio dell’anno, registrano cali a due cifre. La discesa è stata così brusca che lo sconto sul Net Asset Value delle società quotate sull’AIM di Londra, è ormai salito al 20-35% contro l’1% dei primi giorni di settembre.

Ovviamente a pesare sull’andamento delle società quotate il brusco calo dei listini, il conseguente panico e i risultati di un’industria che sta dimostrando segnali di affaticamento. Voci di riscatti importanti e performance negative certo non aiutano i principali player dell’industria, mentre quegli investitori rimasti ‘bloccati’ all’interno del proprio fondo a causa delle lock-up,  hanno  ‘shortato’ la propria società di gestione per coprirsi sul downside dell’investimento. Per questo alle società rimane poco da fare se non intervenire rapidamente, magari con un buyback azionario di grandi dimensioni.


Scomposizione dei ricavi per le società hedge quotate all’AIM di Londra (2007)

Scomposizione dei ricavi per le scoietà hedge quotate all'AIM di Londra (2007)

I grandi player

Och-Ziff Capital
La società fondata da Daniel Och, hedge quotata al Nyse, ha detto che tutti e quattro i suoi fondi hanno perso soldi in settembre. In particolare, il fondo bandiera OZ Master Fund, in un solo mese, ha perso il 5,4% del suo valore. Anche gli altri fondi risentono del generale clima di incertezza: OZ Europe Master Fund ha perso il 7,3% (-8,51% Ytd); OZ Asia Master Fund cala del 7,56% (-16,9% Ytd ); OZ Global Special Investments Master Fund cede il 2,63% (-2,89% Ytd).

Le masse gestite scendono a 30,5 miliardi di dollari (1 ottobre),  con una flessione di 2,6 miliardi sulla rilevazione precedente.

Man Group Plc
Il colosso britannico, quotato alla Borsa di Londra, di recente ha aggiornato i dati sulle masse gestite. Il patrimonio nei primi sei mesi dell’anno è sceso di 5 miliardi di dollari a 70,3 miliardi di dollari (fine settembre). In percentuale il calo del patrimonio è del 12% rispetto il dato di giugno (79,5 miliardi di dollari).

Fortress Investment Group LLC
La società quotata a New York, lo scorso settembre ha deciso di non distribuire alcun dividendo per preservare i capitali.
Il colosso, specializzato in una vasta gamma di prodotti alternativi (hedge fund, private equity, real estate, Castle), lo scorso 7 agosto ha riportato utili in calo del 59% a 58 milioni di dollari. A pesare sui risultati, i minor ricavi dalle commissioni di performance. 
Fondata nel 1998, Fortress si è  quotata nel febbraio del 2007 ad un prezzo di 18,50 dollari per azione. Ieri sera il titolo scambiava a 5,80 dollari.

Rab Capital
Chiude in rosso il primo semestre di Rab Capital, società di investimento britannica con una forte esposizione verso i fondi hedge. Proprio gli hedge hanno influito negativamente sui risultati del primo semestre (il gruppo è quotato alla Borsa di Londra) che ha visto l’utile netto scendere del 44%.

La società ha riportato anche un calo del patrimonio gestito del 12%, sceso così a 5,9 miliardi di dollari. A pesare sui risultati della società è stato il pessimo andamento del fondo RAB Special Situations Fund (1,4 miliardi di euro di patrimonio gestito) che nei primi sei mesi dell’anno ha segnato una perdita del 23%. Sull’attività del fondo deve aver pesato la partecipazione in Norhtern Rock: il fondo era infatti tra i principali azionisti della banca, ora nazionalizzata. Dopo settimane di passione, la società ha raggiunto un accordo con gli investitori che hanno aderito ad un piano di lock-up della durata di tre anni. In cambio, Rab Capital ha deciso di ridurre le spese di gestione (solitamente pari al 2% delle masse investite) all’1 percento.

Andamento di Borsa società di gestione hedge quotate (Ytd)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti