Veleggiare in bonaccia

A
A
A
di Rosaria Barrile 1 Giugno 2017 | 17:26

Nominato a gennaio ceo di Edmond de Rothschild Italia Sgr, Paolo Tenderini arriva da Ubs portando con sé l’esperienza maturata in quella sede nello sviluppo del business della divisione dei clienti istituzionali e ultra high net worth individuals nel mercato italiano. A lui spetta l’ambizioso compito di raddoppiare nell’arco dei prossimi tre anni gli asset in gestione, oggi pari a circa 3 miliardi di euro, e di rafforzare la squadra di banker, che dovrebbero passare dagli attuali 12 a circa 25. Obiettivi impegnativi che Tenderini affronta con la calma, ma anche con la perizia, di chi è abituato ad affrontare le sfide, ma anche i piaceri della vela.

Qual è il suo background?

Sono cresciuto professionalmente in Camperio Sim, un family office del nord Italia. Nel corso di circa quindici anni ho ricoperto diversi ruoli fino a diventarne l’amministratore delegato. Un’esperienza importante che mi ha insegnato il valore del servizio al cliente come main project view.
Negli ultimi dieci anni ho ricoperto cariche manageriali in UBS Italia dove sono stato responsabile di diverse aree di business, inizialmente avviando e consolidando il segmento dedicato agli intermediari finanziari (Fim) e finendo con la responsabilità del segmento Uhnw e delle filiali del Nord Italia.
Quelli in Ubs sono stati anni molto intensi nei quali, oltre a vivere l’organizzazione internazionale, ho compreso il valore dei processi strutturati, della condivisione e del lavoro di squadra soprattutto nelle attività legate allo sviluppo di nuove relazioni di business.

Al di là dei numeri, quali obiettivi anche personali si è dato nel suo nuovo ruolo?
La mia ambizione principale è quella di contribuire a creare insieme ai miei collaboratori un ambiente di lavoro che metta le persone al centro e dia a tutti la possibilità di esprimersi al meglio, un’idea di welfare aziendale dove le persone si sentano responsabilizzate vedendo in me un confronto e non un mero capo o un ostacolo. Solo così saremo in grado di raggiungere obbiettivi ambiziosi che un’azienda come Edmond de Rothschild deve e merita di raggiungere in Italia.

Quali sono le caratteristiche di un buon capo?

La leadership è un percorso che si costruisce assieme ai propri collaboratori, il ruolo di per sé non garantisce credibilità e autorevolezza poiché queste vanno conquistate giorno dopo giorno. Essere leader non vuol dire comandare, ma ascoltare, condividere e poi assumersi la responsabilità di decidere. Prestare attenzione alle persone, dedicargli il giusto tempo è uno degli aspetti più interessanti del nostro mestiere siano essi collaboratori o clienti. È su questi principi che ho costruito la mia carriera e anche la mia vita privata.

Un suo pregio e un suo difetto nella vita e nel lavoro?
Più che pregi e difetti parlerei di modi diversi di affrontare la vita ed in generale le situazioni che la vita ci propone; nel mio caso credo che calma, pazienza e riservatezza siano caratteristiche che mi hanno aiutato nel mio percorso di carriera, nel bene e nel male.

Quali sono i suoi hobby e interessi? Quanto della sua indole privata ha portato con sé lungo la sua carriera lavorativa?
Ho una grande passione per il mare e la vela che mi è stata trasmessa da mio padre. E la vela appunto aiuta ad essere pazienti nella vita. Non tutti i giorni c’è vento, non tutti i giorni si può navigare a vele spiegate ed è quindi giusto apprezzare anche i momenti di calma piatta per radunare le forze e prepararsi alle bufere.
Nella vita privata e nella mia crescita come persona la disciplina sportiva ha fatto da faro per l’impostazione di una vita sana e con dei valori di squadra e di amicizia. Gli stessi valori che ogni giorno cerco di trasmettere alle mie figlie e a chi mi sta vicino.

Ha un suo mantra personale che utilizza per guidare il suo comportamento?

Penso che la calma e la moderazione siano il giusto mantra per arrivare ovunque. Un viaggio è fatto di tappe, alcune lunghe e altre brevi: messe insieme conducono sempre a una meta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti