Ubs, balza l’utile trimestrale

A
A
A
di Private 23 Aprile 2018 | 08:14

Va in archivio con risultati in crescita il primo trimestre 2018 di Ubs. Tra gennaio e marzo il gruppo elvetico ha conseguito un utile ante imposte di 2 miliardi di franchi svizzeri, vale a dire il 17% in più rispetto allo stesso periodo del 2017. Per quel che concerne il global wealth management, ha registrato un utile ante imposte rettificato in progresso  del 7% su base annua, attestandosi a quota 1,126 miliardi di franchi. La posizione patrimoniale resta solida, con un coefficiente patrimoniale CET1 del 13,1% e un indice di leva finanziaria CET1 del 3,76%.

Numeri accolti con entusiasmo dal group ceo Sergio Ermotti (nella foto): “Il 2018 è iniziato in maniera eccellente. I nostri risultati dimostrano ancora una volta la forza del nostro business diversificato. La dinamica attuale della nostra banca è buona e continuiamo a investire sulla crescita e sull’efficienza”. Quanto al contesto di mercato, Ermotti spiega: “Rimaniamo fiduciosi che le prospettive di crescita globale continueranno a sostenere i mercati, e questo nonostante le tensioni geopolitiche e l’ascesa del protezionismo rappresentino tuttora una minaccia alla fiducia degli investitori”. Quindi conclude: “Nel secondo trimestre i costi di finanziamento relativi a debiti a lungo termine e strumenti di capitale emessi per adempiere a requisiti normativi in materia di fondi propri e liquidità saranno più elevati rispetto allo stesso periodo nel 2017”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, un semestre per una nuova dimensione di crescita

Bfc Media: ricavi 2020 +40%, attesa crescita di fatturato ed Ebitda del 35% nel 2021

Bfc Media: nel 2020 ricavi totali per 11 mln di euro in aumento del 40%

NEWSLETTER
Iscriviti
X