Il private banking traina la crescita delle reti

A
A
A
Luigi Dell'Olio di Luigi Dell'Olio 6 Febbraio 2020 | 09:17

In dieci anni il peso delle reti di consulenza nel mercato del private banking è più che raddoppiato, passando dal 10% al 21% delle masse complessive. Nello stesso periodo la quota complessiva delle reti nel mercato italiano del risparmio gestito è cresciuto dal 5,2% al 12,2%.

Dalla combinazione di questi dati, presentati nel corso di Consulentia 2020 da Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, emerge che se da una parte il peso delle reti è fortemente cresciuto nel mercato nazionale, il merito è in gran parte della fascia più alta della clientela. Molte delle società si sono dunque concentrate sui detentori di grandi patrimoni, evidentemente perché questo segmento continua a conservare margini interessanti a fronte di una concorrenza crescente dal lato dell’offerta.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Palamon stringe su Spontini

Un altro pezzo di made in Italy alimentare sta per finire a un fondo di private equity. Si tratta de ...

Banche, un dilemma a tre teste

In un mondo a rete, complesso e interdipendente, cercare di capire come evolvono gli scenari del sis ...

Amundi punta sugli alternativi

Il private banking necessita sempre più di una consulenza più evoluta e attenta alle dinamiche mac ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X