Stipendi da favola nel private equity

A
A
A
di Private 30 Agosto 2022 | 08:29

Sono stati i grandi protagonisti degli investimenti nel corso dell’ultimo anno e promettono di esserlo ancora a lungo, nonostante il rialzo dei tassi che penalizza il ricorso alla leva. I fondi di private equity sono tra i datori di lavoro più generosi sul fronte retributivo, con l’obiettivo di accaparrarsi i migliori talenti presenti sul mercato.

Secondo un’analisi di eFinancialCareer, il primo stipendio per gli analisti – di solito provenienti da un’esperienza post-universitaria sul campo, presso banche d’affari o fondi di credito, ammonta mediamente a  121.000 dollari lordi annui.

La selezione è molto dura nei primi anni, ma già per chi ha tre o quattro anni di esperienza il compenso può essere sensibilmente più elevato, soprattutto grazie all’incidenza dei bonus, legati ai risultati delle società partecipate dai fondi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti