Banche, la Ue stringe nelle regole

A
A
A

La Commissione ha dato il via libera alla consultazione per modificare la direttiva sui requisiti bancari. La nuova regolamentazione europea, se approvata, dovrà essere attuata entro il 2012.

di Redazione26 febbraio 2010 | 16:15

Arriva dalla Commissione Europea il via libera alla consultazione per apportare delle rettifiche alla direttiva sui requisiti di capitale delle banche, che costituirà la base per la proposta legislativa da ultimare entro l’anno. Questo documento tecnico deve contenere i principi di un intervento legislativo che regoli gli standard di liquidità, i rischi di contropare, istruzioni sistemiche ecc, in un unico manuale applicabile a tutte le banche.

La direttiva così riveduta si chiamerà in gergo CRD IV, capital requirements directive IV, e sarà la terza nel giro di due anni. Se le rettifiche saranno accettate, quindi, le banche e le società d’investimento dovranno assicurare quote sostanziali di capitale addizionale e liquidità da usare in situazioni economiche difficili.

La pista su cui si sta muovendo Bruxelles è quella tracciata da G20, in accordo con quanto deciso a Basilea. Se le condizioni finanziarie subiranno un miglioramento e la ripresa mostrerà solidità, le nuove regole prudenziali entreranno in vigore con l’obiettivo di attuazione del 2012. Bruxelles ha incaricato i supervisori bancari di analizzare l’impatto delle nuove misure, così da essere in grado di decidere se la loro applicazione debba essere rinviata al momento in cui la ripresa sarà effettivamente avanzata.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Messina (Intesa Sanpaolo): npl, servono correttivi a regole Bce

Top manager di banche e digital al Summit di Saint-Vincent

Fallimenti e rivalsa sulle banche, il cliente può agire

Consob, l’Acf stoppa i ricorsi contro Bpvi e Veneto Banca

Banca Mediolanum dice la sua sull’innovazione digitale

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

L’aumento del c/c per il fondo salva-banche è illegittimo

Cryan (Deutsche Bank) auspica tassi più alti e più fusioni e acquisizioni tra banche

Vigilanza bancaria, così cambia l’assetto dei controlli in Europa

Banche italiane, il consolidamento è partito

Dal 2007 in Europa sono scomparse 700 banche

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Hsbc, la svolta di Gulliver porta risultati

Qatar: le tensioni geopolitiche fanno defluire i capitali stranieri

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

A John Cryan serviranno anni per ristrutturare Deutsche Bank

Ubi Banca in stato di grazia a Piazza Affari: +4,34%

Reti Top, conto alla rovescia per le semestrali

Morgan Stanley: serviranno 10 anni per superare crisi Npl

Credit Suisse: i mercati già incorporano il rialzo dei tassi, ma siamo solo all’inizio

Torna l’assemblea annuale dell’Abi, banchieri a raccolta a Roma

Goldman Sachs punta sui prestiti alla clientela istituzionale Usa

Le ultime mosse sulle banche italiane convincono persino Schaeuble

Banche: oltre a Banca Carige occhio a Mps

La Brexit aumenta il fascino di Francoforte, ma Londra resta la capitale della finanza mondiale

Banca Carige opta per un aumento da 500 milioni

Banche, anche in Svizzera è l’ora delle razionalizzazioni

Banche: ora tocca al dossier Stefanel

Piazza Affari corre con le banche, brilla Unicredit

L’estate 2017 potrebbe rivelarsi propizia per le banche italiane

Dopo salvataggio banche venete si sblocca anche vicenda Mps

Banche a passo di corsa in borsa, per Credit Suisse è un “happy ending”

Bpvi – Veneto Banca, la soluzione Intesa Sanpaolo non entusiasma tutti

Ti può anche interessare

Mediobanca, toto-nomi per private e sgr

In pole position Viganò per la nuova divisione pb, numero 2 Delia-Russell. Franco candidato a.d. al ...

Voluntary bis, ecco il format della relazione di accompagnamento

Dal 28 dicembre è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate per la consultazione avviata co ...

Pioneer, prezzo di vendita attorno ai 3,5 miliardi

E’ la cifra che, secondo il quotidiano Mf-Milano Finanza, il gruppo francese Amundi sarebbe dispos ...