Zurich, il presidente Josef Ackermann si dimette

A
A
A

A pesare sulla scelta è stato il suicidio del direttore delle finanze Pierre Wauthier. Ackermann lascia con effetto immediato.

di Redazione29 agosto 2013 | 11:31

ACKERMANN LASCIA – Dopo il suicidio del direttore delle finanze di Zurich Pierre Wauthier (vai qui per la notizia), il presidente del consiglio di amministrazione Josef Ackermann ha annunciato le sue dimissioni con effetto immediato. Ora la guida dell’azienda passa all’attuale vice presidente Tom de Swaan. Lo riferisce l’edizione online del Corriere del Ticino.

IL TRAGICO EVENTO
– “Ho motivo di credere che la famiglia di Wauthier pensi che debba assumermi la mia parte di responsabilità”, ha dichiarato Ackermann. “Di conseguenza stimo che il proseguimento delle mie attività alla presidenza del consiglio di amministrazione debba essere rimesso in questione, per il bene di Zurich. Per evitare qualsiasi danno alla reputazione della società, ho deciso di ritirarmi da tutte le mie funzioni”.

IL MANDATO AL SUO VICE – Il cda ha da parte sua fatto sapere di “rispettare” la decisione, che è stata accolta con grande rincrescimento. Il mandato di Ackermann, 65 anni ed ex direttore generale di Deutsche Bank, è stato affidato al suo vice, l’olandese Tom de Swaan (67 anni), membro del consiglio di amministrazione di Zurich dall’aprile del 2006.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banca Generali, utile quasi raddoppiato

Corre anche la raccolta netta, pari a 692 milioni di euro in aprile e a 1,8 miliardi di euro (+20%) ...

Banche Venete, la provocazione di Aduc: controfferta di 2 euro

Iniziativa dell’associazione dei consumatori che considera la procedura di salvataggio di Bveneto ...

Bper Banca pronta a prendersi Arca

Martedì 30 maggio il consiglio di amministrazione del gruppo modenese dovrebbe deliberare sia sull ...