Assicurazioni, la nuova Eurovita punta a 4 miliardi di asset entro il 2017

A
A
A

La società punta a riserve e asset under management per 4 miliardi entro il 2017, ha spiegato l’amministratore delegato Andrea Battista.

di Redazione31 ottobre 2014 | 14:26

LA NUOVA EUROVITA – La nuova Eurovita Assicurazioni si presenta al mercato dopo il passaggio della compagnia al fondo americano Jc Flowers – avvenuto il primo luglio 2014 – e svela il nuovo piano di impresa, fondato su tre pilastri: specializzazione, apertura e indipendenza.

OBIETTIVI AL 2017 – Entro il 2017, ha spiegato l’a.d. Andrea Battista, la società punta a riserve e asset under management per 4 miliardi, un utile netto a 13 milioni e Solvency ratio maggiore o uguale al 150%. Già nei prossimi mesi intanto sono attese diverse novità sul fronte dei prodotti unit linked (interni ed esterni), rifondati su logiche multi-manager, e dei prodotti multiramo. La società ha inoltre annunciato la creazione di una divisione di private insurance, per supportare lo sviluppo in questo segmento di clientela con un approccio innovativo. Altre novità arriveranno poi dall’area prodotti e dai processi di digitalizzazione, con la creazione del nuovo portale multi accesso. Nuovo, infine, anche il logo, che vuole sintetizzare gli elementi trainanti del nuovo percorso.

PAROLA ALL’A.D. – “Dopo 100 giorni di full immersion, abbiamo voluto presentare ai nostri partner e alla business community il nostro piano in dettaglio e i progetti di sviluppo, le prime declinazioni operative e cosa ci aspetta nel prossimo futuro”, ha commentato Andrea Battista. “Saremo un player specializzato nel Vita, aperti a tutto mercato italiano e a nuovi partner. Last but not least, indipendente, vero fattore differenziante e distintivo. Questi pilastri ci consentiranno di competere sia nel tradizionale mondo del retail che nel private insurance”.

NUOVI INGRESSI DI ALTO LIVELLO
– Sul fronte del reclutamento, Eurovita ha rafforzato di recente la propria squadra con due ingressi nella prima linea manageriale. Si tratta di Francesco Ciuffa e Luigi Di Capua, nominati rispettivamente chief investement officer e chief risk officer.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Polizze, Eurovita lancia i suoi pir

Eurovita, accordo con le Bcc venete

Eurovita, utile netto oltre le attese a 17 milioni di euro

Ti può anche interessare

Doris fa pulizia in cassaforte

Il fondatore di Banca Mediolanum fonde la H-Eli nella H-Invest, sua holding principale. ...

Procapite, i Life Banker Bnl battono i Fideuram al fotofinish

I consulenti finanziari di undici reti (sulle dodici monitorate nel perimetro Assoreti) fanno regist ...

Mifid 2, consulenti dite la vostra

Dopo l’ok del governo la Consob apre alle consultazioni entro il 30 settembre. Bufi: “Anasf si f ...