Etf – Il real estate europeo

A
A
A

L’EasyETF FTSE Epra Eurozone ha l’obiettivo di replicare la performance del settore immobiliare quotato nell’area Euro, fondo che mostra il tipico andamento di ripresa a “V” da inizio anno.

di Fabio Coco28 agosto 2009 | 09:30

L’EasyETF FTSE Epra Eurozone (LU0192223062), collocato l’8 luglio 2004, il 26 agosto ha guadagnato lo 0,53% sulla precedente giornata borsistica, quotando a 151,72 euro. In tal data, l’etf ha registrato attivi amministrati per 193,61 milioni di euro, rimborsando, su mille euro investiti un anno addietro, 847,9 euro, in rialzo dal ribasso del 9 marzo, quando ne corrispondeva 506,1.

L’etf passato in gestione a BNP Paribas Asset Management ha l’obiettivo di replicare la performance dell’indice FTSE Epra Eurozone, permettendo così all’investitore, di accedere al settore immobiliare quotato nella zona euro. Infatti, l’indice è composto dalle principali società dell’Eurozona per capitalizzazione di borsa nel comparto immobiliare quotato.

In ordine di performance a 12 mesi, dal 2005 al 2006, come mostra il grafico, lo strumento ha registrato trend positivi, con prestazioni negative nel 2007 e nel 2008, in cui sono state pari, rispettivamente, al -24,68% ed al -43,9%. Da inizio anno, al 26 agosto, l’etf ha guadagnato year to date il 30,42%, con previsioni prospettiche ad un anno negative (-15,21%), ma positive in un orizzonte di 5 anni, quello d’investimento consigliato dalla società, pari al +18,45%.

Le commissioni annue di gestione del prodotto sono pari allo 0,45%. L’EasyETF FTSE Epra Eurozone distribuisce dividendi, l’ultimo staccato il 6 aprile 2009 e pari a 0,89 euro per fondo posseduto.

L’etf è adatto per gli investitori che intendono diversificare il proprio portafoglio con un comparto, quello immobiliare, scarsamente correlato con l’andamento dei mercati azionari ed obbligazionari. Si rammenta che, il settore immobiliare, è collegato all’andamento dei tassi d’interesse: aumenti dei tassi, infatti, impattano negativamente sulle intenzioni di chi desidera accendere un mutuo per l’acquisto di una casa, visto il maggior ammontare da rimborsare.

Un ultimo elemento da considerare è l’elevata incertezza e volatilità che i prezzi degli immobili conoscono. Sull’esempio americano della crisi dei sub-prime, non è difficile comprendere i risultati di periodi di bolla, in cui i prezzi delle case crescono vertiginosamente, e le conseguenza dello scoppio della stessa, in cui chi ha acquistato o acceso un mutuo si ritrova a fronteggiare una perdita di valore.

(fonte dati: elaborazioni Bluerating)

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Gregorini (Bnp Paribas Cib): “Tutti i vantaggi dei certificati Cash Collect”

Ottobre a forza 8 per Bnl-Bnp Paribas Life Banker

Banca Mondiale, un’obbligazione per lo sviluppo sostenibile

BNP Paribas lancia un progetto educational sui certificate

Bnp Paribas, Promutico alla guida de L’Atelier di San Francisco

Bnp Paribas, utile in calo ma sopra le attese

Classifiche Bluerating: BNP Paribas AM in testa tra i fondi Azionari Russia

Bimbi in ufficio da Bnp Paribas Italia

Bnp Paribas lancia la prima serie di Double Cash Collect con durata triennale

Blueindex: bene Axa e Bnp Paribas, le parole di Trump frenano Wall Street

BNP Paribas lancia un fondo sui titoli etici

Assogestioni, Bnp Paribas balza in testa

Bnp Paribas lancia 16 certificati

Bnp Paribas quota una serie di Bonus Cap su titoli azionari

Peugeot corre dopo acquisto Opel-Vauxhall

Nuovi investimenti – Bnp Paribas lancia la prima serie di Fixed Cash Collect

Nuova serie di Cash Collect per Bnp Paribas

Bnp Paribas raddoppia la spesa per il digitale a 3 miliardi

Bnp Paribas raddoppia la spesa per il digitale a 3 miliardi di euro

Bnp Paribas, ecco la nuova serie dei certificate Athena

Bnp Paribas emette nuovi Top Bonus Certificate

Bnp Paribas apre alle startup

L’insurtech è rosa: Isabella Fumagalli di BNP Paribas Cardif, premiata come donna innovativa

Bnp Paribas lancia nuovi certificate Cash Collect

World Payments Report 2016: pagamenti digitali in crescita del 10%

Bnp Paribas lancia una nuova serie di certificate cash collect

Al via Open-F@b Call4Ideas 2016, il contest per le startup in ambito assicurativo

Bnp Paribas, dal prossimo anno ancora più digital con Hello Bank!

Bnp Paribas e Capgemini portano a una svolta il World Payments Report

Al via il BNP Paribas International Hackathon 2016

Listini europei in rialzo, nonostante un deludente indice Zew

Bnp Paribas: è ancora presto per vendere Bund

Bnp Paribas: l’oro può toccare i 1.400 dollari l’oncia entro 12 mesi

Ti può anche interessare

Nuovi investimenti – Bnp Paribas lancia la prima serie di Fixed Cash Collect

Per la prima volta arriva sul mercato italiano un certificate che corrisponde premi mensili in modo ...

Ubs Am quota due nuovi Etf

I nuovi prodotti consentono di esporsi ai titoli di Stato dei Paesi dell’area euro (in particolare ...

Source punta sul Fintech con un Etf

Il Source KBW NASDAQ Fintech UCITS ETF mira infatti a replicare l’indice KBW NASDAQ Financial Tech ...