Pimco, un 2012 con il sole in fronte per gli obbligazionari

A
A
A

Il country head italiano Alessandro Gandolfi parla anche della possibilità di investire in categorie come il debito “emergente” anche nelle gestioni dei fondi pensione.

Gianluca Baldini di Gianluca Baldini31 dicembre 2012 | 12:29

IN MARCIA CON GLI OBBLIGAZIONARI – Il 2012 ha sorriso soprattutto ai prodotti obbligazionari. Lo certifica Pimco, che tramite il country head per l’Italia Alessandro Gandolfi ha fatto il punto con il settimanale soldi&bluerating sui temi di questi mesi (vai qui per leggere l’intervista a Giovanni Papini, a.d. di Ubs Global Asset Management Italia sgr, e qui per leggere l’intervista a Marco Carreri, a.d. e d.g. di Anima sgr).

Gandolfi, come è andato il mondo dei fondi nel 2012? Ci sono gli ingredienti per una crescita nel 2013?
Risponderei prendendo in esame l’ultimo Morningstar asset flow report relativo ai prodotti distribuiti in Europa. In particolare, il report di ottobre 2012 ha evidenziato e confermato un trend positivo di investimenti che coinvolgono in particolar modo i fondi obbligazionari. Sicuramente, il trend ci riguarda in prima persona dato che Pimco continua a essere tra le società che beneficiano largamente della preferenza della clientela per prodotti legati al reddito fisso. Guardando al 2013, il tessuto macroeconomico presenterà nuove sfide per i gestori di fondi e potrebbero esserci gli ingredienti per allargare l’industria a patto che i gestori di investimenti riescano ad adattarsi al nuovo risiko dei mercati in modo efficiente. Intendo dire saper offrire soluzioni in grado di difendere quelli che consideriamo i nuovi pilastri del risparmio gestito per gli investitori: preservazione del capitale, diversificazione e reddito.

Quali sono i problemi che il settore dovrà affrontare e risolvere il prossimo anno?
Sicuramente porrei l’accento sull’introduzione di nuove regolamentazioni europee come la Mifid 4, che dovrebbe agevolare la vendita di fondi comuni tra Paesi diversi in Europa. Un problema urgente è la possibilità di investire in categorie come il debito dei Paesi emergenti anche nelle gestioni dei fondi pensione: la nuova normativa, che sostituisce l’ormai antiquato dm 703 del 1996, dovrebbe finalmente vedere la luce nel 2013.

Cosa c’è da fare ancora a livello normativo?
Le riforme devono essere intelligenti e coordinate, non protettive o motivate da ragioni politiche. Devono distinguere tra i vari tipi di intermediari finanziari. E devono anche spronare la crescita promuovendo la capacità dei mercati di scoprire prezzi, fornire liquidità e allocare il rischio in modo efficiente.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pimco: perché puntare sugli emergenti

Hyman (Pimco): “Mbs, appeal che continua”

UniCredit, accordo con Pimco e Fortress per gli Npl

Pimco: il populismo non riesce a mutare i fattori che ne hanno decretato il succeso

Titoli di stato italiani, i rendimenti non sono adeguati al rischio

Andrew Balls (Pimco): state attenti ai titoli di stato italiani, rendonon troppo poco

Sundstrom (Pimco): “Diversificazione, chiave di tutto”

Sundstrom (Pimco): “Le opportunità nel mercato del credito”

Sundstrom (Pimco): “Perché le azioni europee potrebbero rivelarsi interessanti nel 2017?”

Sundstrom (Pimco): “Le opportunità con il dollaro forte”

Pimco-Gross, la pace vale 81 mln $

Allianz Bank-Pimco, 10 anni alla grande

Classifiche Bluerating: Pimco in testa tra i fondi monetari dollaro Usa

Pimco: la raccolta netta accelera, Allianz può sorridere

Pimco punta sulle cartolarizzazioni

Pimco: affrontare il cambiamento, ecco le opportunità

Pimco lancia una nuova strategia Esg

Pimco: strategia Income, posizionamento attivo in un contesto incerto e volatile

Pimco: verso l’ignoto, quali prospettive per l’economia globale nel 2017

Classifiche Bluerating: Vontobel in testa tra i fondi Ritorno Assoluto – Materie Prime

Classifiche Bluerating: Fidelity in testa tra i fondi obbligazionari Asia Pacifico

Classifiche Bluerating: Pimco in testa tra i fondi obbligazionari inflation linked

Pimco nomina una nuova senior vicepresident

Mai (Pimco): “Paesi periferici, prospettive positive per il debito sovrano”

Pimco rafforza il team investimenti alternativi con Alice Cavalier

Rahman (Pimco): “Scenario favorevole agli Emergenti”

Fels (Pimco): “Non è in vista una recessione, ma preoccupano i rischi nascosti”

Pimco lancia un fondo sui corporate bond IG in dollari Usa

Elezioni Usa, l’indice S&P svelerà chi vince

Cantrill (Pimco) “L’ S&P svelerà il presidente”

Pimco rinforza il real estate con Paul Vosper

Emmanuel Roman è il nuovo ceo di Pimco

Pimco si rafforza con Frieda e Arnopolin

Ti può anche interessare

Caceis banca depositaria per i fondi di Amundi Sgr

Caceis fornirà servizi di custodia e depositaria per tutti i fondi comuni promossi da Amundi Sgr. ...

Amundi e Tobam rafforzano la partnership strategica

L’accordo prevede anche la crescita della quota di Amundi in Tobam dal 10,6% al 20%. ...

Classifiche Bluerating: Henderson Global Investors in testa tra i fondi obbligazionari corporate

Secondo le analisi di Bluerating basate su 287 fondi della categoria obbligazionari corporate, il pr ...